Ultime news:  

martedì 30 settembre 2014

0 Quando segna Callejon il Napoli sorride sempre


Callejon si sta riprendendo il Napoli. E il Napoli si sta riprendendo con Callejon. I due dati sono strettamente collegati perché quando lo spagnolo segna gli azzurri vincono, o quanto meno non perdono.

Parlano i numeri. 3 reti in campionato contro Genoa, Palermo e Sassuolo. Le uniche tre partite nelle quali gli azzurri hanno fatto punti. E non è un caso. Perché quando gira il numero 7, gira tutta la giostra di Benitez. Per il tecnico spagnolo Callejon è l’insostituibile. Lo scorso anno gli ha fatto fare qualunque ruolo, finanche il terzino. E il suo rendimento è sempre stato super. E’ andato in gol per 20 volte. E pensare che al suo arrivo, quando Benitez profetizzò almeno 15 reti, in molti storsero il naso. Lo vedevano come uno “scarto” del Real, arrivato a Napoli solo perché assistito dallo stesso manager di Benitez. Niente di tutto ciò. Quando in campo Callejon c’è, si vede. E si sente.

Domenica l’ultimo squillo, quello della vittoria decisiva contro il Sassuolo. Il gol che non ha scacciato la crisi ma quanto meno l’ha allontanata per qualche giorno. Un gol per il Napoli, per Benitez, e perché no, anche per il suo futuro. Perché in tribuna a Reggio Emilia c’era anche Andrea Berta, direttore tecnico dell’Atletico Madrid, che già in estate aveva provato a rubare il gioiello spagnolo dalla collezione di pezzi pregiati di De Laurentiis. Secca la risposta del presidente azzurro: no, Callejon non si muove.

Per adesso la Spagna potrà vederlo solo con la maglia della Nazionale, che al mondiale lo aveva snobbato nonostante il super rendimento con il Napoli. Ora per Del Bosque sarà dura tenerlo ancora fuori. Se gioca così, segna così, e soprattutto è sempre così decisivo…

Fonte: DiMarzio
Read More...

0 Zamparini: “Dybala varrà 40 milioni di euro”


Maurio Zamparini fiuta un nuovo affare. Il presidente del Palermo dopo aver venduto a cifre importanti giocatori come Pastore e Cavani è convinto di aver un altro campione in rosa:

”Tra due anni Dybala avrà un valore di 35-40 milioni di euro - afferma il numero uno dei siciliani a ‘Radio Radio’ -. Non assomiglia né a Pastore né a Cavani, mi ricorda Montella. Ha una grande velocità sul breve, sa insinuarsi tra le linee, ha un buon tiro e vede bene il gioco”.

Fonte: NapoliPuntoNews
Read More...

lunedì 29 settembre 2014

0 Carratelli: “Il Napoli sfodera la spada e vince”


Gli azzurri entrano in campo come assatanati. Higuain è dappertutto. Gargano e David Lopez tolgono il fiato al centrocampo del Sassuolo. Albiol in forte crescita e Koulibaly spengono i tentativi di Zaza. Gli esterni della difesa, Zuniga e Britos, non pasticciano, giocano di prima, difendono contro Floccari e Sansone e cercano la corsia di fuga. Callejon e Insigne spingono e rientrano, soprattutto lo spagnolo, instancabile. Hamsik fa girare la palla. E’ una partita da vincere, la partita dell’anno per non piombare sul fondo della classifica e sul fondo della crisi.

Il Sassuolo, per carità, non è il Real Madrid. Viene chiuso nella sua metà campo, non riesce a ripartire, il Napoli gli sta addosso. Non è un Napoli elegante, non è il Napoli del possesso-palla. E’ una squadra azzurra che abbandona il fioretto e sfodera la spada. Manca subito il gol con Hamsik (4’ salvataggio del portiere e di Gazzola davanti alla linea di porta). E’ un Napoli che non ammette più scherzi, determinato, di carattere.

Benitez mischia ancora le carte, terza formazione nelle tre partite della settimana. Resistono solo Rafael, Albiol, Koulibaly e Gargano. C’è ancora turn-over per gli altri. Zuniga e Britos esterni di difesa. David Lopez e non Inler in coppia con Gargano. Insigne a sinistra e non Mertens. E’ la fase difensiva che sale di tono, i centrali padroni assoluti nei contrasti e gli esterni senza le solite sbavature e gli errori consueti. I due mediani sono inesauribili nel filtro e Gargano porta anche la palla avanti.

L’azione vincente parte proprio dalla difesa. Koulibaly strappa il pallone a un avversario, va e lancia Hamsik che gira per Higuain a sinistra. Immediato il lungo cross del Pipita sull’altro fronte, a destra, dove Callejon, mollato da Peluso, arriva in solitudine a battere Consigli (28’). Segna sempre Callejon, terza rete in campionato. Higuain rimane all’asciutto, ma è suo il prodigioso assist vincente.

Il Napoli potrebbe raddoppiare con Higuain (35’ e 54’). Non riesce ad affondare il kappaò per mettersi tranquillo ed è costretto a soffrire nella seconda parte della ripresa quando c’è un po’ di stanchezza tra gli azzurri e il Sassuolo prende coraggio.

Di Francesco inserisce uomini più offensivi (56’ Missiroli per Brighi, 72’ Pavoletti per Floccari, 75’ Vrsaljko per Gazzola). Benitez risponde avvicendando i più affaticati (60’ De Guzman per Hamsik che stava diventando impreciso, 69’ Zapata per Higuain che non gradisce, 76’ Jorginho per Gargano ammonito e allo stremo delle forze dopo una ennesima gara generosissima).

Il Napoli si compatta bene, linee difensive ben strette, non cede mai nei contrasti, ingabbia Zaza, resiste sulle fasce con opportuni raddoppi per soccorrere Zuniga (David Lopez) e Britos (Callejon che si sposta a sinistra). E’ pericolosa la difesa a oltranza senza più la capacità di ripartire. Il pallone viene allontanato, non più gestito, il Napoli si schiaccia. Un tiro fortunato, una mischia, un calcio piazzato potrebbero castigarlo. Ma il Napoli ha fortuna, finalmente.

Pavoletti anticipa di testa Rafael in uscita, ma conclude a lato (83’). Dalla mischia che si crea nell’area azzurra il tiro di Peluso deviato da Zuniga colpisce la traversa (85’). Brividi forti. Il Napoli resiste e, nel recupero, Insigne stanchissimo fallisce il 2-0 sul lancio di Zapata.

Si parte per Bratislava (giovedì con lo Slovan) per far punti in Europa League. Domenica appuntamento col Torino a Fuorigrotta per violare il San Paolo dove il Napoli (due successi esterni) non ha ancora vinto.

Fonte: Mimmo CArratelli per il Napolista
Read More...

0 Britos: "Abbiamo ritrovato la giusta lucidità"


Angel Britos, difensore del Napoli, ha parlato ai microfoni di Sky al termine della gara con il Sassuolo: "Oggi abbiamo lavorato bene insieme, siamo contenti. Nelle altre partite ci è mancata un po' di lucidità, oggi siamo migliorati. Non abbiamo preso gol ed abbiamo portata a casa i tre punti. Non era facile con il Sassuolo, sono un'ottima squadra. Anche il grande caldo di oggi ha influito, abbiamo sofferto ma siamo riusciti a vincere".

Fonte: Tuttomercatoweb.com
Read More...

0 La Lega di A fa cassa, approvato il bando per i diritti Tv all'estero


La Lega di Serie A ha approvato il bando per i diritti TV esteri del triennio 2015/18. Ottimista il presidente Beretta: "Ampi margini di crescita". Dopo aver assegnato i diritti TV relativi al mercato italiano, la Lega di Serie A ora prova a fare cassa anche con l'estero. E' di oggi, infatti, l'approvazione del bando per il triennio 2015/18 che sarà pubblicato entro il 30 setembre e dal quale i club sperano di ottenere un buon gruzzoletto.

"Immaginiamo che ci siano importanti spazi di crescita rispetto al passato in quanto il nostro è ancora uno dei principali campionati al mondo. Non dimentichiamo inoltre che continua a crescere anche il tasso di globalizzazione di questi eventi sportivi", ha spiegato al termine della riunione il presidente della Lega Calcio, Beretta. L'obiettivo, insomma, è quello di incassare più dei 117 milioni dell'ultimo triennio. Infine Beretta si è sofferma anche sulla location della Supercoppa Italia che, come da accorditra Juventus e Napoli, dovrebbe disputarsi durante la pausa natalizia in Qatar: "Non abbiamo ancora preso posizioni ufficiali, ma si sta lavorando per cercare di finalizzare questa soluzione".

Fonte: Goal.com
Read More...

0 Delio Rossi: ”Il Napoli quest'anno lotterà per l'Europa”


Intervistato in esclusiva da Palermo24, il tecnico ex Palermo, Fiorentina e Sampdoria Delio Rossi si è pronunciato a proposito delle squadre candidate a rappresentare una sorpresa di questo campionato. Ecco, insomma, chi sarà per l'ex laziale una rivelazione della prossima Serie A: "Penso che quest'anno Roma e Juventus siano le favorite per lo scudetto, anche se la Juve è sempre un gradino superiore. Fiorentina, Inter, Napoli, Milan e Lazio lotteranno per le altre posizioni importanti.

Vedo una buona Sampdoria che farà un bel campionato rispetto al resto della Serie A, dove vedo le altre 12-13 squadre più o meno tutte allo stesso livello. Infine penso che il Palermo abbia fatto un buon inizio di campionato, raccogliendo meno punti di quelli che merita, ma si sa la Serie A è un campionato duro e il Palermo dovrà difendere la categoria".

FOnte: RaffaeleAuriemma.com
Read More...

0 Rafael e la sua prima volta


Per la prima volta in stagione, il Napoli non subisce gol reti, non costringendo Rafael a raccogliere il pallone dal fondo del sacco. Oltre alla traversa di Peluso, il Napoli ha subito un solo tiro verso lo specchio, con numeri importanti in fase difensiva. Sono 29 i tackles vinti su 37 provati, con una percentuale del 78% di successo nel contrasto. Ben 18 gli anticipi, concentrati soprattutto nel versante sinistro a sottolineare la buona prova di Britos.

Perfetta la fase di disimpegno: 40 su 40 i disimpegni effettuati dagli azzurri, con i 4 difensori che non hanno mai sbagliato nell'impostazione, ben coadiuvati da David Lopez. Perfetti anche i disimpegni aerei: 19/19. Unico punto debole quello dei duelli aerei, come nella scorsa stagione: appena 11 su 31. Ottima, invece, la soglia di attenzione: non ci sono stati errori di fase difensiva che hanno condotto ad un tiro del Sassuolo.

Fonte: RaffaeleAuriemma.com
Read More...

domenica 28 settembre 2014

0 Benitez: "Il Napoli è unito. Higuain fa la differenza!"


Rafael Benitez finalmente può sorridere. Dopo l'1-0 ai danni del Sassuolo l'allenatore del Napoli ha manifestato tutta la sua soddisfazione per i tre punti al Mapei Stadium: "Ogni vittoria può aiutare, la squadra ha dimostrato che meritava di più, oggi abbiamo visto un gruppo che tutto unito è andato a vincere. Il non aver subito gol? Se facciamo l'analisi della gara contro l'Udinese abbiamo subito solo il gol, la partita di oggi poteva essere simile. La squadra però era equilibrata e bilanciata, non ha dato spazio agli avversari. Higuain? Non ha segnato in campionato ma in Europa, può fare la differenza con i gol ma anche con gli assist, abbiamo anche altri che possono fare gol. Dobbiamo ancora migliorare, sono molto soddisfatto perché è una vittoria di squadra, ma dobbiamo farlo meglio. Il Napoli è una società forte, sappiamo che dobbiamo vincerle tutte. Peccato che le gare che abbiamo perso dovevamo vincerle tutte e tre".

CALLEJON -  "Questa è la vittoria di tutti, anche di quelli che non hanno giocato": così a fine partita, ai microfoni di Sky, Josè Callejon commenta il successo del Napoli in casa del Sassuolo. "Una vittoria di squadra? Certo bisogna vincere, vincere per i tre punti, perché per noi è importante. Questa è stata la partita del lavoro di tutti". Per Callejon il ritorno alla vittoria riporta tranquillità "e anche fiducia. È chiaro che bisogna vincere le partite e anche questo è importante. Ne abbiamo pareggiata qualcuna, abbiamo perso, ma siamo il Napoli e dobbiamo vincere Dove possiamo arrivare? Non lo so - conclude Callejon - noi stiamo lavorando molto bene. Quella di oggi è stata una partita importante per noi, bella, abbiamo lavorato tanto e questi sono tre punti importanti".

Fonte: Corriere dello Sport
Read More...

1 LE PAGELLE DI SASSUOLO 0-1 NAPOLI


RAFAEL: Esce poco dai pali, non sempre puntuale. Non è chiamato comunque a grossi interventi. Segue da fermo un pericoloso destro a giro di Missiroli. A vuoto su Pavoletti nel finale. Deve acquistare sicurezza. 5
ZUNIGA: Schierato nel suo ruolo originale, non sfigura. 6.5
ALBIOL: Duella con forza contro Zaza, coriaceo. 6.5
KOULIBALY: Anticipa bene, sale palla al piede. 6.5
BRITOS: Bloccato in difesa, non commette grossi svarioni. 6
GARGANO: Bene in fase di copertura, non delude le aspettative. Giusto qualche appoggio errato. 6.5
(JORGINHO, dal 32° s.t.: In campo nel finale, subito ammonito. Commette falli evitabili. 5)
DAVID LOPEZ: Concentrato nel cerchio centrale del campo, ordinato nei disimpegni. 6.5
CALLEJON: Si fa trovare pronto all'appuntamento con il gol. 7
HAMSIK: Nei primi 20 minuti due buone occasioni sfruttate male. Utile per il possesso palla, ma in attacco non punge. 5.5
(DE GUZMAN, dal 15° s.t.: Un buon ritmo. 6)
INSIGNE: Un tiro a giro ribattuto nel primo tempo. Spesso arretra in difesa per dare una mano ai compagni. 6
HIGUAIN: Con un tocco sublime, manda in rete Callejon. 7
(DUVAN, dal 25° s.t.: Fa a sportellate in attacco. 6)
ALL. BENITEZ: Scelte a sorpresa, maggiore grinta rispetto all'uscita precedente. 6

FOnte: NapoliMagazine.com
Read More...

0 Benitez incassa la fiducia. Ma De Laurentiis vuole subito una risposta


Il futuro di Rafa Benitez sulla panchina del Napoli è stato al centro di molte discussioni nel corso dell'ultima settimana, e oggi arriva il punto della situazione tramite Sky Sport. Secondo l'emittente, nonostante i risultati insufficienti, De Laurentiis ha confermato la propria fiducia al tecnico prima di partire per Los Angeles, ma le prossime due partite saranno decisive per capire la strada da percorrere anche in futuro. Il presidente è convinto di questa conferma, ma vorrà vedere risposte concrete sul campo già dalla gara col Sassuolo.

Fonte: Tuttomercatoweb.com
Read More...
Versione mobile