venerdì 16 maggio 2014

0 Arriva l'ordine di De Laurentiis, un azzurro dovrà essere ceduto!


Numericamente la rosa del Napoli è attualmente equilibrata: qualche disavanzo è messo in calendario per via dei tanti rientri dai prestiti, ma non si andrà oltre. Ecco perché in ottica nuovi acquisti, l’obiettivo della società è prima liberare un posto, poi prendere un giocatore nuovo da inserire in quello slot. Volendo, l’arrivo di Koulibaly fa già eccezione, perché in organico ci sono già Albiol e Fernandez come titolari, con Britos ed Henrique riserve.

FOLLA IN DIFESA - Ma visto che il brasiliano è considerato un jolly valido anche come esterno e come centrocampista, c’è posto per un altro giocatore, che infatti sarà Koulibaly. Benitez ha dato l’ok a rimanere anche così, ma è certo che gradirebbe anche un altro elemento. Bisognerà, però, cedere Miguel Britos. L’ordine è arrivato direttamente da De Laurentiis. Non è semplice cedere l’uruguaiano, perché ha un alto ingaggio (supera abbondantemente il milione di euro).
Questo senza contare che è in scadenza nel 2015 e al Napoli costò ben 8 milioni di euro dal Bologna, quando arrivò nel 2011. Non gli sarà prospettato il rinnovo, ma De Laurentiis vorrebbe comunque ricavarci qualcosa. Bigon monitora l’Inghilterra, dove teoricamente l’ingaggio potrebbe essere più compatibile con quello attuale di Britos. Ma di offerte non ce ne sono. L’altro difensore, quindi, arriverà solo in caso di partenza dell’uruguaiano.

FASCE PUNGENTI - Altro nodo è a destra, dove bisogna capire che fine farà Maggio: anche lui è in scadenza nel 2015, e il Napoli per ora non intende rinnovare il contratto a causa del rendimento poco efficiente nel modulo di Benitez. Però De Laurentiis non vuole tenerlo in scadenza, e visto che Maggio ha acquirenti quasi sicuramente si procederà ad una trattativa.Tuttavia il giocatore non preme per partire e ad oggi non ci sono reali offerte. Situazione di stallo, che potrebbe anche chiarirsi con un rinnovo a sorpresa, visto che Benitez non ha chiesto la partenza di Maggio, ma si attiene ai voleri della società e del giocatore, a patto che egli non pretenda il posto da titolare. Il nodo più spinoso, infine, è quello di Zuniga: sulla sua testa pende una clausola da 30 milioni e un infortunio che lo tiene fermo, ormai, da otto mesi. Quasi impossibile piazzarlo a quella cifra. Lui guadagna moltissimo e il Napoli lo cederebbe volentieri, ma solo alle cifre giuste. Benitez sarebbe contento di confermarlo, ma anche in questo caso ha dato priorità alle esigenze economiche della società.

Fonte: Calciomercato.com


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile