martedì 20 maggio 2014

Brasile 2014: le squadre europee meglio quotate



Guardando rapidamente le statistiche delle 19 edizioni dei Mondiali di calcio FIFA, nessuna squadra europea ha mai vinto un torneo disputato in America, e solo una volta ha vinto una competizione fuori dall’Europa, cioè nella scorsa edizione 2010 in Sud Africa, con la Spagna.
Questi dati statistici sono però buoni proprio essere sfatati ed è per questo che diverse squadre europee sono considerate tra le probabili vincitrici di questo mondiale il Brasile, che comincerà tra meno di un mese con i diversi scontri tra gironi.
Nella prima cinquina delle europee spiccano Germania e Spagna. Squadre robuste e assai solide, che un elevato tasso tecnico e atletico. La Spagna è campione in carica dei Mondiali e ha senza dubbio una fortissima rosa di giocatori. Il ct del Bosque può contare infatti sul nucleo che ha vinto gli ultimi mondiali ed europei, ed è costituito da assoluti campioni che militano in squadre come Barcellona, Real Madrid e Atletico Madrid. Infatti la Spagna parte tra le grandi cinque favorite ed è quotata a 7.00 come possibile vincitrice.
La Germania con i suoi tre mondiali vinti, nelle edizioni 1954, 1974 e 1990, e dopo Brasile e Italia la squadra più titolata e anche quella con più finali disputate, sette in tutto. Ha partecipato a 18 edizioni sulle 19 finora disputate e ha giocatori di grande bagaglio tecnico-tattico.
Esprime un gioco solido e molto tattico, sia per quanto riguarda le squadre di club che la nazionale. Il ct Joachim Low, è al suo ottavo anno alla guida della nazionale, e ha all’attivo 56 vittorie e 13 pareggi. In rosa ci sono giocatori di esperienza come Klose e Podolski. La Germania è quotata 5.90 come probabile vincitrice del mondiale se scommetti sui mondiali 2014.
Resta ancora da dire sulla Francia, non più la formazione imbattibile degli anni d’oro di Zidane, Trezeguet e Thuram, ma è pur sempre un avversario temibile e una formazione che gioca un ottimo calcio. Allonatore è l’esperto Deschamps, campione del mondo come giocatore nel 1998.
Come l’Italia ha da far dimenticare ai suoi tifosi la scarsa prestazione dei mondiali sudafricani 2010. E’ quotata a 18.00 come probabile vincitrice di Brasile 2014.
Versione mobile