domenica 25 maggio 2014

0 Il colpo in difesa è arrivato, difficile pensare ad un bis: Benitez ha le idee chiare!


Il refrain è consueto e circola ormai da mesi. «Serve un difensore». Vero che il Napoli ha subito un bel po’ di gol: 39 in campionato, gli stessi dell’Inter e molti di più di Juventus e Roma, che ne hanno incassati rispettivamente 23 e 25. Vero che l’attacco è al top (secondo migliore in campionato dopo la Juventus) ma Benitez ha sempre distinto la fase difensiva e quella offensiva. Se è vero che il problema esiste, e sono tutti d’accordo, non è detto che anche la soluzione sia di vedute comuni. In casa Napoli gli uomini non sono il problema principale. Benitez è soddisfatto sia di Fernandez che di Albiol. L’argentino è venuto fuori alla distanza, imponendosi su Britos e probabilmente anche su Henrique dopo che è arrivato. Il Mondiale può solo aiutarlo a crescere, e la sua prospettiva non può che essere di miglioramento. Il posto da titolare nel prossimo anno è il suo, tanto per essere chiari. Anche perché Fernandez rende di più quando sente la fiducia. Cosa che, del resto, si è meritato.
E bene ha fatto anche Albiol, che ha pagato la fatica nella seconda parte di stagione, lui che negli ultimi anni non ha giocato con continuità e che è stato il più impiegato nei primi sei mesi. Proprio questo è l’aspetto sul quale si è soffermato Benitez: i ricambi. «Ci serve una rosa ampia, ma di qualità», ha ripetuto spesso il tecnico. In pratica la necessità di fare cambi anche spesso, ma senza intaccare il rendimento del reparto. Ecco perché l’arrivo di Koulibaly si sposa bene con questo concetto. Un giovane che ha anche prospettiva, e che con il lavoro in ritiro può essere efficace da subito. Lui si candida a prendere il posto da titolare in futuro, e intanto dovrebbe essere il primo ricambio. Un innesto di qualità che però non andrà a intaccare l’equilibrio che c’è attualmente. E questo senza dimenticare Henrique, che si è mostrato affidabile, anche se paradossalmente da difensore centrale ha convinto meno che da esterno e volendo anche da centrocampista. E i tanti gol presi? Per Benitez, fresco di incontro con Bigon e De Laurentiis sul tema (presente anche il suo staff) il problema è la fascia destra, dove ci sono stati ripetuti problemi per tutta la stagione, e il centrocampo, dove la copertura di qualità che chiede Benitez è stata garantita soltanto a intervalli irregolari. Ecco perché il tecnico spagnolo chiederà una copertura migliore sulla fascia destra (possibile la “promozione” di Zuniga a destra l’utilizzo di Ghoulam a sinistra), ma soprattutto l’acquisto a centrocampo dovrebbe cambiare gli equilibri e coprire meglio la difesa.

​BRITOS DA SISTEMARE. Resta da sistemare Miguel Britos, che ad oggi è il quinto difensore centrale, e numericamente di troppo. Per ora non ci sono acquirenti (il club non lo vuole svendere) e infatti non è escluso che resti, visto che Henrique può essere utilizzato anche sulla fascia e a centrocampo. Quindi in certe situazioni un quinto centrale può tornare utile.

Fonte: IlRoma


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile