sabato 17 maggio 2014

2 L'avv. Grassani: "Obiettivo raggiunto, De Laurentiis..."


Il legale del Napoli, Mattia Grassani, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso della trasmissione Si gonfia la rete, su Radio Crc: "Abbiamo ottenuto il massimo obiettivo raggiungibile per tutta una serie di ragioni: perchè i fatti sono ancora sotto la lente di ingrandimento di tutti gli organi competenti, perchè le responsabilità sono ancora in corso di accertamento e perchè qualcosa di rilevante è successo e pensare di passare dalla squalifica di due giornate a zero dopo 5 giorni dalla partita, anche come clima e come avvicinamento alla discussione di questo ricorso, era uno scenario non proponibile. Realisticamente ed obiettivamente, se avessi dovuto fare un pronostico sul miglior risultato ottenibile, avrei puntato tutto sulla riduzione da due ad una giornata. Oggi non sappiamo ancora i motivi per cui il ricorso è stato parzialmente accolto, conosciamo solo il dispositivo. Ma, dei cinque o sei punti che Tosel aveva posto alla base del sua decisione così afflittiva per il Napoli, l'uno, il tre e il quattro e cioè quello relativo ai mille tifosi che sfondano il cancello ed arrivano fino al tornello e tentano di entrare senza biglietto, la trattativa o comunque la minaccia di invasione di campo se non ci fosse stato il colloquio con il capitano e il fischio all'inno nazionale erano tre capi pesantissimi. Sicuramente uno o più di uno è stato derubricato o cancellato. Detto questo, la soddisfazione è tanta e anche dal punto di vista delle opportunità, il prossimo campionato inizierà senza che nessuno potrà ricordare questi fatti se non per la loro gravità ma le conseguenze sulla società e sulla tifoseria termineranno con la gara col Verona. Per quanto concerne l'accesso di 10.000 bambini nel settore Distinti, spero che Napoli non viva più pagine così terribili con conseguenze disciplinari che tutti conosciamo. L'iniziativa è meritevole e lodevole e quando ci sono situazioni che portano alla chiusura dello stadio, anche dal punto di vista educativo, convocare gli studenti è sicuramente un atteggiamento che va seguito. Ho già comunicato a De Laurentiis l'esito. Il presidente è oltreoceano per cui ha vissuto con maggiore coinvolgimento questo ricorso. C'è una moderata soddisfazione e anche in questo caso la linea è stata dettata dal presidente. Decidere il ricorso ancora prima della gara di stop col Verona ha dato i suoi risultati per cui è stato un lavoro di gruppo".

Fonte: NapoliMagazine.com


2 commenti:

Feeds Comments
Anonimo ha detto...

Vi immaginate se si presentassero i comici di mad in sud fuori al san Paolo prima dell'inizio gara con tanto di grembiule fiocco al collo e un cartello con sopra scritto ( i ripetenti della 1z. Prof. Giulietta da Verona.) dite che' li farebbero entrare?

raffaele ha detto...

cert' cert' ma che ce ne foooott'

Versione mobile