mercoledì 14 maggio 2014

0 RETROSCENA - Ecco perchè Zuniga mandò a quel paese Benitez!


Contro il Cagliari si era lasciato andare ad un gesto di stizza in panchina, ma dietro quel gesto c'era una ragione precisa. Josè Pekerman, commissario tecnico della Colombia, avrebbe promesso a Camilo Zuniga la convocazione ai Mondiali a patto che fosse completamente guarito e l'avesse dimostrato giocando le ultime partite con il Napoli. Apprezzabile, a Genova, il gesto di Zapata che, al momento del suo ingresso in campo, ha buttato fuori il pallone. Dopo esser stato cercato dalla Juventus (offerto Matri più soldi), dall'Inter (dieci milioni di euro) e dal Barcellona, adesso la frattura tra Zuniga ed il Napoli fa sì che la permanenza sia legata ad un filo sottile. Tutto dipenderà dal suo rendimento al Mondiale: se dovesse giocarlo ad alto livello, ci sarà un ripensamento. Il Napoli comunque si fa forte della doppia clausola rescissoria: 15 milioni di euro in caso di richiesta da parte del Barcellona; la seconda, di trenta milioni, se dovesse uscire un altro estimatore.

Fonte: Corriere dello Sport


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile