sabato 31 maggio 2014

0 Troppo difficile arrivare a Mascherano, Bigon ha già pronto il 'piano B'


Leggere nel futuro è impossibile, un po’ come tentare di farlo nel pallone di cuoio: e, dunque, conoscendo i problemi, meglio portarsi il lavoro avanti anche in altre direzioni. Il Napoli che verrà è nella testa di Benitez, nelle evoluzioni di Bigon, nelle mani di De Laurentiis: ma c’è, sta lì, pronto per essere plasmato. Javier Mascherano ha la precedenza e la priorità, in assoluto, è nel centrocampista da lotta e da governo da andare ad inserire nel mosaico: però c’è il Barcellona da convincere, c’è il calciatore da sedurre e ci sono poi le dinamiche. I messaggi diretti, subliminali e trasversali sono partiti: l’ha detto il dottor De Laurentiis, una settimana fa, mentre ricevava la laurea ad honorem all’Università americana di Roma: «Vedremo quali margini esistano e quali intenzioni avranno il Barça ed il calciatore. Certo che Mascherano piace, però....».
Però bisogna avere soluzioni alternative e/o compatibili e Maxime Gonalons (25), se il Lione diviene ragionevole, è la figura ideale per sposare le due tesi: la prima provvede a garantire almeno un’eccellenza a metà campo; la seconda, regalarsene addirittura due. Il Napoli e il Lione hanno ricominciato a dialogare, avevano smesso nel gennaio scorso, quando con un coup de théatre Aulas si tirò indietro ad affare concluso. Ma il tempo lenisce le ferite e le situazioni cambiano: Gonalons vuole andare via, ha detto ciò che poteva e sa della stima di Benitez.

Fonte: Corriere dello Sport


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile