lunedì 9 giugno 2014

0 Addio Mascherano, rinnovo col Barça e clausola rescissoria pazzesca!


Addio Mascherano. È bene chiarire che l’ipotesi di vedere il centrocampista argentino in azzurro non è mai stata campata in aria. Però l’arrivo di Luis Enrique sulla panchina del Barcellona ha cambiato tutto. L’ex tecnico della Roma ha fortemente voluto la conferma dell’argentino, che avrà anche la fascia di capitano. Il giocatore ha recepito bene questi intenti, ma ha giustamente anche chiesto garanzie scritte. Il Napoli era alla finestra, ma queste garanzie sono arrivate. Mascherano ha rinnovato col Barcellona. Ieri la notizia ufficiale. Mancano le firme perché il giocatore è in ritiro con la Nazionale, ma non serve. Il Napoli può mettersi l’anima in pace, anche se fino alla fine i tifosi azzurri e anche Rafa Benitez speravano in una fumata nera. L’argentino, invece, è stato accontentato in tutto e per tutto. Anzi, una piccola deroga c’è stata sulla durata del nuovo contratto, rinnovato per altri due anni e non per tre. In origine l’accordo era in scadenza nel 2016.
Per Mascherano anche un ritocco allo stipendio (fermo a 4,5 milioni all’anno, prima del rinnovo) e perfino una super clausola rescissoria di 100 milioni di euro. Una cosa simbolica, a testimoniare come il Barcellona ora punta decisa sul “Jefecito” che tanto piace a Rafa Benitez. Ovviamente il campione argentino ha avuto anche le garanzie tecniche che aveva richiesto. Giocherà a centrocampo. L’arrivo imminente di Marquinhos dal Psg libera quel posto al centro della difesa che lui ha occupato per quasi quattro anni, a malincuore. Con Luis Enrique si cambia. Insomma, Mascherano non poteva dire di no. Del resto la sua priorità era rimanere in Spagna, dove probabilmente chiuderà la carriera. Il Napoli si mette l’anima in pace, con la certezza che da oggi in poi non si parlerà più di Mascherano. Proprio ieri De Laurentiis da piazza del Gesù aveva di nuovo parlato di lui: «Mascherano può venire solo se ce lo danno in prestito o se il Barcellona se ne vuole liberare senza fare aste». Insomma, parole chiare che facevano capire come l’argentino non era certo una “fissazione” per il presidente. Di sicuro lo era per i tifosi e probabilmente anche per Benitez, che con lui ha un rapporto diretto di amicizia e lealtà. Ora il Napoli si butterà a capofitto su Maxime Gonalons del Lione. È lui la prima scelta di Benitez, e probabilmente sarà lui l’acquisto di riferimento per il centrocampo. Con lui dovrebbe arrivare anche un altro centrocampista, ma non prima che Behrami e forse contemporaneamente pure Dzemaili andranno via. Il secondo nome sarà meno di risalto, visto che Jorginho è destinato ad essere titolare. Resta la delusione, ma di certo la società partenopea non rimarrà con le mani in mano. Ciao Mascherano, del resto quando si chiude una porta... si apre un portone.

Fonte: iLRoma


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile