venerdì 6 giugno 2014

0 Arriva una clamorosa voce di mercato da Barcellona!


Il Blackberry stretto nella mano. Da ieri il cellulare è ancora più caldo. Riccardo Bigon è stato di passaggio in quel di Amalfi per la premiazione di De Laurentiis avvenuta lunedì per il fair play finanziario nell’ambito del Football Leader 2014. Solo una parentesi veloce, perché da ieri il direttore sportivo si è subito messo al lavoro. Le parole di De Laurentiis, anche se non illuminanti, hanno descritto la traccia di come si sta muovendo il mercato del Napoli in questi giorni: «I tre acquisti già programmati», ha detto il presidente. Poi si vedrà, anche in base al preliminare e alle cessioni. Adesso si è parlato di tre acquisti, che dovrebbero essere due centrocampisti e un attaccante. Il conto è presto fatto: via i due svizzeri Behrami e Dzemaili, e via anche Pandev. Poi tutto il resto si vedrà. Due centrocampisti, allora: uno dovrebbe essere l’acquisto più importante del calciomercato estivo del Napoli, e sarà ovviamente il nuovo titolare al fianco di Jorginho. L’altro è un nome di secondo pano, a quanto pare.
Possibile che arrivi con calma, dopo il Mondiale e in tempo per il ritiro. Anche per l’attaccante bisognerà aspettare, ma il discorso vale per tutti i rinforzi. Centrocampista per primo, quindi. Le parole di Aurelio De Laurentiis su Gonalons sono state repentine: «Io con Aulas non parlo. Se me lo portano su un piatto d’argento lo prendo volentieri ». Ovviamente il no del presidente azzurro è solo di facciata: attraverso le sue parole perentorie lancia messaggi chiari. Gonalons deve essere pagato il prezzo giusto. La rottura di gennaio avvenne per la richiesta del presidente del Lione, che arrivò a 18 milioni di euro. Il Napoli aveva chiuso, invece, per 14. Da allora non s’è fatto più niente: c’è l’accordo col giocatore, ma col Lione è gelo assoluto. Toccherà a Riccardo Bigon mettersi al lavoro per ricucire, facendo (con ogni probabilità) le veci del presidente. Tuttavia Gonalons non è pista da escludere, perché al netto del sogno Mascherano è il primo obiettivo di Rafa Benitez. La prima alternativa è Sandro del Tottenham, che ovviamente non dispiacerebbe prendere assieme al centrocampista francese. Ma all’orizzonte resta il sogno Mascherano: una figura “olografica” che si staglia sull’orizzonte del Napoli. Nome mai smentito, ma in fondo autentico ottimismo non c’è. In queste ore il suo agente tratta il rinnovo con il Barcellona basandolo su garanzie tecniche (ritorno a centrocampo in primis), ma forse anche economiche, visto che il suo contratto scade nel 2016, con un ingaggio di 4,5 milioni l’anno. Se, e solo se, le cose col Barcellona non dovessero andare bene, il Napoli potrebbe finalmente mettersi al tavolo col club catalano, avendo in tasca l’ottimo rapporto tra Benitez e il giocatore. De Laurentiis di certo non spinge per arrivare a Mascherano, che comporterebbe una spesa enorme (40 milioni in tre anni) e rischierebbe di destabilizzare il bilancio. Intanto una clamorosa voce arriva dalla città catalana: il clamoroso partente a centrocampo sarebbe Fabregas e non Mascherano. Con l'argentino, quindi, che andrebbe a rinnovare il contratto.

Fonte: iLRoma


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile