sabato 28 giugno 2014

0 "Era un donnaiolo, con due famiglie e sei figli: ecco perchè l'ho cacciato"


La decisione di lasciare partire Kyle Lafferty ha fatto storcere il naso a molti tifosi del Palermo. L'attaccante nordirlandese, fortemente voluto da Gattuso, era entrato nei cuori del popolo rosanero che, adesso, sperava di ammirarlo anche sui palcoscenici di Serie A.
Il presidente Zamparini, però, non ha voluto sentire ragioni. I motivi? Non prettamente calcistici... "Lafferty è andato via su richiesta di Iachini. Stiamo parlando di un giocatore ingestibile, un donnaiolo, un irlandese senza regole. Il mio allenatore mi ha detto che non riesce a sistemarlo", ha spiegato Zamparini a 'La Zanzara' di Radio 24.
Quindi il patron rosanero ribadisce: "Lafferty è uno che sparisce una settimana e va a donne a Milano, ha due famiglie con sei figli, non fa allenamento, è uno scoordinato. Poi sul campo è un grande giocatore perché dà tutto quello che ha e anche di più".

Infine non manca il solito attacco ai tifosi: "Gli insulti sul web per la cessione di Lafferty? Questi tifosi sono dei vigliacchi. Se te li ritrovi di fronte, non direbbero le stesse cose. Siccome sono rinco..... possono dire tutte le porcherie che vogliono".

Fonte: Goal.com


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile