lunedì 2 giugno 2014

0 (FOTO) Luis Enrique vuole Higuain, proposta indecente del Barça!


Gonzalo non si tocca. Guai a provare a mettere le mani su Higuaìn. Il Barcellona ci ha provato timidamente ma la sua offerta non è stata presa in considerazione da De Laurentiis. Don Aurelio, infatti, ha fatto “scappare” il club catalano. Luis Enrique, appena arrivato, voleva regalarsi il campione argentino chiedendolo alla proprietà. Non aveva, però, fatto i conti con il presidente azzurro che non si è scomposto più di tanto. Il Barca può avere tutto il blasone che vuole ma certi campioni non vanno neanche guardati da lontano. Soprattutto se sono determinanti per una squadra come quella allenata da Benitez. Lo stesso Rafa si è fatto una risatina sull’argomento. Figuarsi, poi, se avesse ceduto il suo pezzo pregiato al nemico storico del suo Real Madrid. Dove per giunta giocava fino a due stagioni fa proprio Higuaìn. Pagato 40 milioni la scorsa estate per sostituire Cavani, il Pipita ha fatto vedere le sue qualità dimostrando di non essere un cannibale del gol ma un top player che lavora soprattutto per il bene comune.
A differenza del Matador, infatti, non ha cercato la porta a tutti i costi ma ha saputo anche far segnare i compagni di reparto con degli assist di ottima fattura. Un pezzo da novanta così non va assolutamente perduto. Soprattutto in una stagione, quella prossima, che dovrà essere della svolta definitiva e del grande salto sotto tutti i punti di vista. Il Barcellona, dunque, si è subito arreso e ha puntato gli occhi su un altro argentino: Sergio Aguero. Meglio così, anche perché qualsiasi tentativo dei blaugrana sarebbe andato a vuoto. Naturalmente nel calcio tutto può succedere ma conoscendo Higuaìn difficilmente sarebbe andato via subito dal Napoli. È un big che ha sposato la causa partenopea e più volte ha ammesso di volersi togliere delle grandi soddisfazione nella patria calcistica del grande Diego Armando Maradona. Certo è che il Pipita va convinto anno per anno. In che modo? Costruendo un Napoli sempre più forte e capace di essere competitivo sia in Italia che in Champions League. Gonzalo ha solo ventisei anni e ha voglia di vincere così come accadeva al Real. È andato via dai Galacticos perché convinto del progetto di un tecnico come Rafa Benitez. L’allenatore spagnolo è sinonimo di successo, ovunque va riesce sempre ad alzare un trofeo. L’ha fatto all’Inter nei pochi mesi che è rimasto, si è ripetuto lo scorso torneo con il Napoli. Naturalmente non si vuole fermare. E come potrebbe visto ciò che offre la piazza napoletana sotto tutti i punti di vista.

Fonte: iLRoma


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile