venerdì 27 giugno 2014

9 I nemici storici degli Ultras del Napoli oggi a Scampia: primo segnale di pace


Sulla inferriata che segna il confine dell'autorimessa della famiglia Esposito, c'era anche una sciarpa della Lazio. Cosa del tutto inusuale se si considera il fatto che fino a qualche tempo fa le due tifoserie erano del tutto opposte e divise da grande rivalità. Ma il clima sembra essere cambiato proprio dopo i tragici fatti di Roma del 3 maggio scorso. Fin dai primi giorni di degenza al Policlinico Gemelli, i famigliari di Ciro Esposito hanno ricevuto diversi gesti di solidarietà da parte di supporter biancocelesti. E negli ultimi giorni di vita del giovane, il padre ed il fratello di Gabriele Sandri (tifoso laziale ucciso da un poliziotto sull'autostrada nel 2007) hanno fatto visita a mamma Antonella e papà Gianni per portare loro sostegno e conforto. Quindi il sacrificio di Ciro potrebbe segnare una sorta di riappacificazione tra le frange del tifo dei due club

Fonte: Corriere del Mezzogiorno


9 commenti:

Feeds Comments
Anonimo ha detto...

più che riappacificazione...a me sembra una nuova alleanza contro un nemico comune. Chissà...

Anonimo ha detto...

perche pensare sempre in negativo !!!! e mettere in giro certe voci.....

Anonimo ha detto...

Peccato che queste cose belle si vedono solo dopo a delle tragedie come la morte di Ciro Esposito!
Ciao Ciro, riposa in Pace,sicuramente lassú un angelo ti guiderá nel azzurro cielo come i nostri colori!!
Sasá Da Berlino. di Fuorigrotta!

Anonimo ha detto...

Questa merdosa massa di delinquenti, gli ultras, dovevano stare affanculo lontano almeno 4000 chilometri dal funerale di Esposito. Un' altra occasione persa per cambiare sul serio le cose. Paese di merda, governato da pezzi di merda, inetti e CACASOTTO...

Anonimo ha detto...

La violenza è generata da chi la pensa e reagisce con la stessa forma, invece basterebbe pensare un poco ed agire con intelligenza e pace. ASCOLTARE E METTERE IN PRATICA I PENSIERI E PAROLE DELLA GRANDISSIMA DONNA: LA MADRE DI CIRO.

Anonimo ha detto...

Anonimo 14:42, spiacente di rompere l' incantesimo, ma le parole della mamma del povero Ciro tra pochi giorni saranno già dimenticate, così com' è già accaduto per le madri ed i padri che hanno perso nella stessa maniera i propri figli per una partita di calcio. Se questa merda di staterello itagliano è il primo che si caca sotto di fronte ai delinquenti (e addirittura li tutela con la legge di merda "svuotacarceri"), così come visto all' Olimpico dove tal "genny 'a carogna" faceva il bello e il cattivo tempo (oltre ad avere l' impudenza di andare al funerale di Ciro, vergogna!), con le istituzioni che badavano più a tenersi strette le palle con una mano che non invece ad affrontare il problema manco a parole, come credi che le cose potranno mai cambiare? Tanto i nostri politicanti trovano più urgente fare leggi e decreti che spolpino i contribuenti, tutelando nel contempo i loro fottuti privilegi di merda, nonchè i "poveri detenuti". La stessa madre di Ciro non ha voluto la presenza di quelle merde opportuniste (quel mongoloide di marino in primis, che se n'è sbattuto fino a che Ciro non è morto). Ormai è finita. Siamo abbandonati a noi stessi. E' la cruda realtà, il resto sono solo stronzate. STATO ITALIANO MERDA.

Anonimo ha detto...

Vorrei capire come si vive ad essere sempre così convinti del proprio pensiero di essere "sfortunatamente" non i comandanti della vita di tutti gli individui...gente ché ha la presunzione ché nulla cambierà e incolpa ora uno ora l altro di essere il male del mondo.

Anonimo ha detto...

Anonimo 22:18, mi spiace che pensi questo di me, presuntuoso; la mia è solo una constatazione (con la morte nel cuore, credimi) di ciò che avviene, di fatto,da decenni qui. Io la penso così, con questi quattro stronzoni e strafottenti di pseudopolitici che corrono esclusivamente appresso alle poltrone e ai soldi, nonchè politicamente inetti, credo che non basteranno nemmeno 6 generazioni perchè possa cambiare qualcosa. Tu credi che ci sarà un' inversione di tendenza a breve? Me lo auguro. Saluti.

Anonimo ha detto...

A me dispiace solo che Gastone non abbia fatto la stessa fine di nostro fratello....NON CONDIVIDO IL PENSIERO DELLA MAMMA DI CIRO anche se per parlare in quel modo deve essere una persone superiore a livello spirituale e civile.... Io su tweetter ho letto cose scandalose dopo la morte di Ciro.... Come ad esempio è morto da cane come meritava coleroso.... Roma difende Roma dai colerosi e molto altro e penso che l unica cosa che possono fare le istruzioni sia non far uscire fuori dalla loro città di merda i bastardi romani altrimenti sarà guerriglia.... Buonasera

Versione mobile