lunedì 2 giugno 2014

0 Italia, Romulo: "Ero nei 23, ma non era giusto e ho rifiutato"


Ha fatto di tutto per diventare un calciatore italiano, ma il Mondiale per Romulo rimarrà solo un sogno. Per sua scelta, però. Il centrocampista del Verona, infatti, ha rivelato di essere stato selezionato da Prandelli, ma di aver deciso di rifiutare la chiamata per non togliere spazio ai compagni più in forma: "Il ct mi aveva inserito tra i 23, ma gli ho risposto che sono al 70%. Non è giusto che uno che sta bene dovesse restare fuori".
Il ct non ha potuto fare altro che stringere la mano al giocatore per la correttezza - come rivela il Corriere della Sera - ma anche prendere atto di mesi di sforzi vani per avere il jolly a disposizione per il Brasile. Resta il bel gesto di un giocatore criticato ancora prima di vestire la maglia azzurra nella solita diattriba tra favorevoli e contrati agli oriundi. Romulo in Brasile non ci sarà, così come Destro: stesso destino con scelte personali diverse. La maglia azzurra, forse, è più cucita addosso al centrocampista.
 
Fonte: SportMediaset.it


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile