lunedì 9 giugno 2014

0 La favola dei fratelli De Simone: Gerry e Niccolò sulle orme della famiglia Insigne…


Ci sono storie che intrecciano il calcio alle speranze, ai sogni, ai legami familiari.
Quella di Gerry e Niccolò De Simone, due fratelli di Torre Annunziata, ricorda a prima vista quella degli Insigne, cresciuti nelle giovanili del Napoli e sbocciati pian piano verso il calcio professionistico.
Di strada ce ne è ancora tanta davanti, figuriamoci, ma si è soliti dire che “chi ben comincia è a metà dell’opera”.
Gerry, nato il 22 maggio del 1997, è un centrocampista moderno che interpreta molto bene le due fasi di gioco, preferendo giocare da centrale. Approda nel club di De Laurentiis nella stagione 2010/2011, nei giovanissimi regionali di mister Cimmaruta dove conquista da subito una maglia da titolare e la fascia di capitano. L’anno successivo (2011/2012), agli ordini di mister Muro, si mette in evidenza nei giovanissimi nazionali conquistando la finale nazionale e realizzando una rete indimenticabile a Chianciano Terme contro il Torino. Nel 2012/2013 dopo un inizio di stagione brillante negli allievi A-B di Ciro Muro, subisce uno sfortunato infortunio che gli condizione l’intero girone di ritorno. Quest’anno il vero e proprio “salto”: dopo un inizio con gli allievi A-B di mister Mazzella passa agli ordini di mister Saurini in Primavera collezionando svariate presenze. Nel torneo “Shalom” di Benevento si mette in evidenza e viene premiato  per le sue doti tecniche e per la sua correttezza.

Niccolò, invece, nato nel 2002, anche lui è centrocampista ma più duttile, potendo giocare sia da interno che da esterno. E’ approdato al Napoli nel 2012-2013 provenendo dalla fucina di talenti della Mariano Keller. Quest’anno è apparso tra i ragazzi più promettenti degli esordienti allenati da Mocerino mettendo in risalto le sue spiccate doti tecniche che lasciano ben sperare.
La società li segue con attenzione con la consapevolezza di trovarsi dinanzi a due potenziali fuoriclasse, sia per capacità che per carattere.
Per Gerry il prossimo anno, con ogni probabilità, anche la vetrina della Youth League, in caso di qualificazione in Champions League della prima squadra: già quest’anno il giovane centrocampista l’ha assaggiata di striscio, partecipando anche alla trasferta a Dortmund persa poi 2 a 1.
Il tempo è dalla loro parte, intanto i due fratelli stanno vivendo un’esperienza fantastica, tifando tanto Napoli… ma anche Savoia, squadra della loro città di cui il padre, Salvatore, è stato anche responsabile del settore giovanile con ottimi risultati.

Fonte: SpazioNapoli.it


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile