mercoledì 4 giugno 2014

0 L'addio di un big apre la caccia al jolly offensivo: ecco le tentazioni under 23!


La pista che porta al nuovo attaccante del Napoli è decisamente... giovane. Vero che il club azzurro non perde di vista obiettivi più altisonanti (Gilardino, Pazzini ed Elkeson), ma nel monitor figurano anche tanti giovani che possono fare al caso di Rafa Benitez. La figura che il Napoli cerca per l’attacco è quella dell’erede di Goran Pandev, che salvo imprevisti lascerà l’azzurro. Serve, quindi, un attaccante in grado di fare sia la prima punta al posto di Higuain che quella arretrata nel tridente basso che tanto piace a Benitez. Per ora le idee chiare ci sono soprattutto per l’identikit. Per i nomi invece è più difficile mettere a fuoco l’obiettivo, in quanto lo staff tecnico azzurro tiene sotto osservazione decine di giocatori. I nomi più importanti sono anche quelli più difficili da raggiungere. Del resto la prospettiva del nuovo attaccante è di fare panchina, quindi è improbabile convincere un giocatore che ha delle ambizioni. Gilardino valuterebbe prima altre opzioni più interessanti, mentre Pazzini è gradito a Inzaghi e difficilmente andrà via. Dalla Cina Lippi ha bloccato Elkeson, dichiarato incedibile.
Ed ecco che spuntano altri nomi: tutti apprezzati, seguiti e monitorati. Alcuni già da molto tempo. Certo, pochi o nessuno di questi fa sognare i tifosi, ma la politica della società azzurra è questa: giocatori giovani e forti, che possano diventare grandi indossando la maglia azzurra. Dall’Italia vengono fuori due “vecchie” passioni: una è quella per Manolo Gabbiadini, che al Napoli piace da molto tempo, sin da quando era all’Atalanta. Tuttavia l’attaccante oggi alla Samp è in comproprietà tra i blucerchiati e la Juventus, quindi il discorso non sarebbe semplice. Inoltre, apprezzerebbe giocare titolare. Però il club azzurro è alla finestra, soprattutto se la Samp dovesse riscattarne l’intero cartellino. Benitez lo apprezza per la sua duttilità in attacco: lo visionò già quando due anni fa era in trattativa con l’Atalanta. Tra gli italiani piace anche Zaza (22 anni) del Sassuolo: anch’esso, però, in comproprietà tra i romagnoli e la Juventus. Un profilo che interessa al club azzurro. Così come quello di Paulo Dybala (21 anni) del Palermo, che non risulta in uscita ma che ha le caratteristiche giuste per fare il jolly d’attacco. Altro elemento che si tiene d’occhio, alla pari dell’uruguaiano Hernandez. E dall’estero le piste sono tante: occhi in particolar modo in Olanda e Belgio: Toivonen gioca nel Rennes ed è un attaccante versatile e veloce. Solo un’idea, niente di più. Stuzzicano il club azzurro anche altri giovani interessanti, anche se meno conosciuti: Luc Castaignos (21 anni) ha trovato la sua dimensione in patria, al Twente, dopo aver lasciato l’Inter. Il Napoli lo segue da tempo. Piace anche il belga Mic Batshuai (20 anni), gioiello dello Standard Liegi che ha il difetto del prezzo (9 milioni), ma è stato definito potenzialmente “esplosivo” nei rapporti mandati a Bigon nel mese appena concluso. E ancora Davy Klaasen (21 anni), in grado di giocare ovunque e in doppia cifra con l’Ajax. Tanti nomi sul taccuino: tra questi forse si nasconde quello giusto.

Fonte:; ilRoma


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile