venerdì 27 giugno 2014

0 Loro sono tristi per la disfatta mondiale, Benitez invece sorride: ecco chi sarà a Dimaro!


Non tutti i mali vengono per nuocere. I tifosi di Spagna e Italia sono molto delusi per l’eliminazione già al primo turno delle rispettive Nazionali. Anche i calciatori iberici e azzurri avrebbero voluto rimanere il più possibile in Brasile per giocarsi fino alla fine il titolo iridato. Purtroppo per loro, però, sono dovuti tornare anzitempo a casa perché non sono riusciti a passare il primo turno. A sorridere senza farsi vedere troppo è Rafa Benitez. L’allenatore partenopeo non ha tifato contro la sua squadra e quella di Prandelli, ma visto che non sono riuscite ad imporsi, vede il lato positivo della cosa. Il rientro veloce di Raul Albiol e Lorenzo Insigne a casa. Il difensore e l’attaccante, infatti, cominceranno le ferie prima del previsto e quindi gli potranno tornare utili già dal ritiro di Dimaro che comincerà il 17 luglio prossimo. Considerato, infatti, che ogni calciatore deve poter usufruire di ventuno giorni di vacanza, entrambi saranno a disposizione da subito nella fase di preparazione in Val di Sole.
Albiol ed Insigne andranno a rinforzare il gruppo dei pochi titolari rimasti fuori dai Mondiali in vista dei preliminari di Champions League che si giocheranno il 19 e 27 agosto prossimo. Il timore di Rafa era proprio quello di dover preparare un doppio confronto così importante senza gli uomini migliori. Quasi tutti, infatti, erano stati convocati dai propri ct per la competizione brasiliana. Un handicap non da poco in una preparazione atipica per tutti. Assieme ad Albiol e al Magnifico potrebbe partire anche Ghoulam. Oggi l’esterno mancino dovrà affrontare la Russia con la sua Algeria. Se non dovesse vincere, sarebbe fuori anche lui dal Mondiale e quindi, dopo le ferie di tre settimane, dovrebbe mettersi a disposizione di Benitez. Tutti gli altri “napoletani” impegnati nel torneo iridato, invece, hanno festeggiato la qualificazione agli ottavi e quindi sicuramente non faranno parte del team che lavorerà inizialmente in Trentino. Possono ancora sperare nel titolo finale Higuaìn e Fernandez con l’Argentina, Mertens con il Belgio, Henrique con il Brasile e Zuniga con la Colombia. C’è anche Vargas in Brasile con il suo Cile. Edu dal primo luglio sarà nuovamente un calciatore del Napoli ma a quanto pare non rientra nei piani di Benitez. Sta di fatto che se non viene ceduto velocemente anche lui si dovrà aggregare alla comitiva napoletana in corso d’opera. Recuperare Albiol e Insigne, comunque, non è cosa da poco. Poter contare sul difensore esperto e sul giovane bomber di Frattamaggiore per un ritiro intero è il massimo per il tecnico madrileno. Potrà “recuperarli” fisicamente ma soprattutto mentalmente in vista di una stagione dove il Napoli si dovrà consacrare come big e soprattutto dovrà assicurarsi la fase a gironi della Champions League. Impossibile pensare ad un torneo senza l’Europa che conta. Benitez ha bisogno di altri campioni e se questi non vengono stimolati dalla vetrina della massima competizione Uefa sicuramente rifiuteranno qualsiasi offerta. Il tempo per costruire un grande Napoli c’è. Certo, il Mondiale ha rovinato un po’ i piani ma Spagna e Italia hanno dato una grande mano a Rafa...

Fonte: ilRoma


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile