domenica 22 giugno 2014

0 Napoli pronto per un colpo a sorpresa, Benitez aspetta l'opportunità giusta


Come si dice. Esci per comprare una camicia eti porti a casa un vestito. È il mercato delle occasioni anche nel calcio. Tutto si può fare, purché ci sia gusto. E convenienza. Inutile dare troppo peso alle parole di Rafa Benitez, quelle di domenica scorsa. L’allenatore azzurro ha tracciato le linee guida del mercato della società: due centrocampisti e un attaccante, ma anche parlato in modo da non svalutare i giocatori in uscita. Ad esempio, quelle su Maggio («Siamo in tanti sulle fasce») e il portiere («Non ci serve») possono essere lette anche come amabili bugie. Ma è giusto che l’allenatore non “smonti” il rientrante Rafael, che ce la sta mettendo tutta per recuperare dal grave infortunio. E allo stesso modo Benitez non può “annunciare” un nuovo esterno (Janmaat?) per non demolire la quotazione di Maggio, ad onor del vero neanche troppo alta, di per sé. Benitez non ha parlato di tutte quelle “occasioni”, o meglio opportunità, che ci sono in giro e che il club azzurro è attentissimo a non farsi sfuggire, in nessun caso.
È un chiaro esempio l’affare Menez, che ha lasciato il Paris Saint Germain a parametro zero ed è finito al Milan. Il Napoli lo ha seguito seriamente, ma poi l’offerta economica dei rossoneri si è rivelata superiore. E di certo uno come Menez non è un obiettivo dichiarato, e volendo non fa nemmeno parte dei famosi “due centrocampisti e un attaccante” che De Laurentiis ha annunciato qualche giorno fa. Una di queste opportunità si chiama Vito Mannone. Il reparto è quello del portiere. Via Reina, Rafael tornerà ma non si sa quando, e sopratutto come. Vero che c’è anche Andujar, ma Benitez non ha voglia di passare da una saracinesca come Reina, campione in campo e carismatico fuori, a delle incognite come Rafael (convalescente) e Andujar, che a Catania ha passato una stagione da incubo. L’allenatore spagnolo non ha fatto richieste esplicite. Con Rafael al top e Andujar come vice i può fare. Ma se il brasiliano non dovesse recuperare in tempi accettabili (il 19 o 20 agosto sarà già preliminare Champions) Benitez gradirebbe avere un’altra soluzione, che magari possa mettersi in serena e diretta competizione con Rafael. Se questo nome dovesse essere Reina, tanto meglio. Al Napoli farebbe piacere che si rimanesse con questo assetto di portieri, con Andujar che a questo punto partirebbe come terzo. Ma con lo spagnolo il discorso è in alto mare per via dei noti problemi economici legati all’ingaggio. Ecco che l’opportunità si chiama Vito Mannone. L’italiano, 26 anni di proprietà del Sunderland, ha giocato una buona stagione in Premier League dove ha conquistato la salvezza dopo una partenza difficile. Tuttavia, il club biancorosso ha acquistato dal Manchester City il portiere Pantilimon, in scadenza di contratto. Sembra essere lui il destinato a diventare titolare, e Mannone vorrebbe cambiare aria. Sull’italiano c’è anche il Qpr, ma anche il Napoli avrebbe preso informazioni. Mannone è valutato non più di tre milioni di euro, e col contratto in scadenza nella prossima stagione potrebbe arrivare a condizioni favorevoli. Una situazione interessante, perché con Andujar destinato a fare panchina, Mannone potrebbe mettersi direttamente in concorrenza con Rafael per il posto da titolare, magari partendo lui tra i pali in attesa del completo recupero del brasiliano.

Fonte: iLRoma


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile