giovedì 3 luglio 2014

0 "Bravo Behrami" Benitez lo elogia e Valon ha voglia di restare a Napoli


Martedì pomeriggio a San Paolo a festeggiare il passaggio del turno ai quarti della Coppa del Mondo è stata l’Argentina. La Seleccion ha sfruttato al massimo un gol di Di Maria al 118esimo contro una Svizzera guardinga e condottiera che ha tenuto in alto la bandiera dell’Europa a differenza di qualche altra big. Tanti i campioni in campo, soprattutto sulla sponda sudamericana. A brillare più di tutti, però, non è stata una stella dell’Albiceleste bensì una elvetica: Valon Behrami. Il centrocampista di proprietà del Napoli si è tolto la soddisfazione di marcare Messi e di non fargli toccare palla il più delle volte. L’attaccante del Barcellona si è trovato di fronte un leone che dal primo al centoventesimo minuto ha dato il massimo. Una prestazione incredibile quella del giocatore di Lugano. E non è stata neanche la prima. Pure nelle sfide di qualificazioni ha dimostrato di essere un ottimo elemento. Ad esaltarsi molto è stato Aurelio De Laurentiis che non ha badato a tweet per elogiare i suoi ragazzi. In special modo Behrami. Non è stato da meno Rafa Benitez.
Il tecnico spagnolo ha inviato dei messaggi di complimenti a Valon, soprattutto dopo l’ultimo incontro con l’Argentina. A questo punto la domanda sorge spontanea: vale la pena cedere Behrami? Se è quello visto ai Mondiali no. Ma non ci volevano le sue prestazioni brasiliane per capire che calciatore è. Ha il suo bel caratterino ma quando va in campo non si risparmia. Mai. È dalla fine della scorsa stagione che tutti lo danno in partenza. L’hanno accasato all’Inter dove c’è Mazzarri o in qualche squadra straniera. La verità è che il diretto interessato non ha mai chiesto di essere ceduto. A Napoli e nel Napoli si trova bene e non ha alcuna intenzione di andare via. Certo, se gli si prospetta un futuro da panchinaro fisso allora il discorso cambia. Se, invece, gli si fa un discorso serio dicendogli che fa parte del gruppo dei quattro di centrocampo allora tutto cambia. Certo è che nessun allenatore si lascerebbe scappare un giocatore del genere visto ai Mondiali. Grinta, determinazione, cattiveria al punto giusto. Tutti elementi che fanno grande Valon Behrami. Certo, se poi Benitez non lo vede bene nel contesto del suo Napoli, allora è inutile dannarsi. Le quattro partite in terra brasiliana, però, avrebbero anche potuto far cambiare idea a Rafa. Non a caso dal suo cellulare sono partiti i messaggi di complimenti per Valon. Non si sa se lo svizzero abbia risposto o meno. Poco importa. Ciò che conta è che il tecnico azzurro abbia fatto il primo passo. Che potrebbe essere quello definitivo per trovare un accordo per la prossima stagione. Qualcuno ha detto che Behrami non rientra nei parametri tecnico e tattici del modulo di Benitez. Non è affatto vero. La Svizzera ha giocato con lo stesso schema e Valon ha fatto la differenza. Al fianco, poi, di Inler. Confermare Behrami sarebbe un gran passo in avanti. L’elvetico sarebbe il primo vero “acquisto” per il futuro. Poi si dovrebbe pensare a comprarne un altro. Perché sprecare soldi se in casa c’è un calciatore capace di poter dare ancora tanto alla causa partenopea. Inoltre, chi lo vuole non ha intenzione di sborsare i soldi richiesti da De Laurentiis. Don Aurelio, infatti, non lo cede per meno di dieci milioni di euro. Una cifra che potrebbe aumentare visto il valore espresso ai Mondiali. Per l’Inter, dunque, non ci sarebbero speranze. Anche se Mazzarri ha rinnovato fino al 2016, Thohir attualmente non ha i soldi per potersi permettere giocatori che valgono molto. Al massimo vorrebbe inserire una contropartita tecnica.

Fonte: ilRoma


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile