venerdì 4 luglio 2014

0 Estate di lusso per il Napoli: dal Barça al Psg, il merito è anche di Benitez!


Per il Napoli ed i suoi tifosi si preannuncia un'estate ricca di suggestioni, affascinante, impegnativa. Amichevoli di lusso, avversari dal pedigree internazionale, incontri prestigiosi. Un'estate da vip del calcio. Si comincia con un minimo di rodaggio durante il ritiro a Dimaro (contro i greci del Kallon) e poi si prosegue con un crescendo di forti contenuti tecnici nonché agonistici: il 6 agosto a Ginevra al cospetto del Barcellona targato Luis Enrique e cinque giorni dopo appuntamento al San Paolo con il Paris Saint Germain di Lavezzi e Cavani. Probabile un'altra amichevole internazionale il 2 agosto. Il Napoli intende prepararsi a dovere per il doppio impegno dei Preliminari di Champions. Una qualificazione da centrare ad ogni costo e che servirà per convincere un top player ad accettare il trasferimento in azzurro. E' stato Benitez ad avallare questo carnet di appuntamenti così prestigioso. Serve per mettere a punto il lavoro svolto in ritiro e presentarsi al meglio il 20 agosto quando si farà sul serio. Si parte dal confronto con il tiki -taka dei blaugrana, probabilmente rivisitato dal neo tecnico Luis Enrique.
« Siamo molto felici di giocare a Ginevra contro una delle squadre più forti e prestigiose del mondo. Ginevra è il posto perfetto per un match del genere, anche grazie alla presenza in Svizzera di tanti tifosi italiani e del Napoli», ha dichiarato giorni fa Aurelio De Laurentiis. Gli ha fatto eco il presidente del club catalano, Josep Maria Bartomeu: «Sarà un'eccellente opportunità. Il Barcellona giocherà contro una squadra ricca di storia, sarà un'occasione per Luis Enrique di giocare, con i suoi nuovi acquisti, due settimane prima dell'inizio della stagione». Negli accordi tra i due club è prevista la presenza in campo di tutti i big anche se la finale del Mondiale potrebbe far slittare il rientro di qualcuna delle star. Ma già immaginare Messi da una parte e Higuain dall'altra sarà motivo di grande interesse. Oppure Mascherano al cospetto del suo maestro Benitez. Non è la prima volta che durante l'era De Laurentiis i due club si sfidano in amichevole. Due estati fa al Napoli, dietro lauto cachè, fu concesso il previlegio di fare da sparring nel trofeo Gamper (vinse il Barcellona 5-0). Stavolta si divideranno gli introiti (incasso e proventi tv) della sfida di Ginevra. Già migliaia di napoletani si sono dati appuntamento nel civettuolo impianto della città della Pace. Non meno ricca di fascino ed interessante sotto l'aspetto tattico l'amichevole in programma l'11 agosto al San Paolo. Sarà di scena il Paris Saint Germain di Laurent Blanc e composto da fior di campioni dove spiccano gli ex napoletani Lavezzi e Cavani. Si tratta di un vecchio accordo stipulato all'epoca della cessione del Pocho e rinnovato in occasione del trasferimento del Matador. L'incasso andrebbe al Napoli mentre agli ospiti verrà riconosciuto un compenso. Anche in questo caso, l'impegno è di schierare tutti i big. L'estate calcistica partenopea sarà tutta da gustare e scoprire fin dove potranno spingersi gli azzurri nella prossima stagione. Mai durante l'era De Laurentiis c'era stato un precampionato così intenso ed affascinante. Merito di Benitez che ha spinto in tal senso e merito dell'aplomb guadagnato dal club in ambito internazionale nel giro di pochi anni.

Fonte: Corriere dello Sport


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile