domenica 27 luglio 2014

0 Formisano: "Quattro dettagli salienti, ecco il prezzo, una terza maglia..."


La SSC Napoli ha presentato la prima maglia ufficiale della stagione 2014/2015.
A fare da “modelli” quattro calciatori azzurri: Insigne, Michu, Hamsik e Koulibaly.
Le caratteristiche della nuova divisa sono state illustrate in conferenza dall’Head of Operations Sales e MarketingAlessandro Formisano:
“Come tradizione anche quest’anno la prima maglia del Napoli sarà azzurra. Una divisa che da anni vede sempre il nostro azzurro rivisitato e attualizzato con semplicità e modernità. Una divisa che pur mantenendo storia e tradizione si è sempre rinnovata in dettagli e particolarità che fanno la differenza. Abbiamo scelto quattro giocatori per presentarla perché quest’anno son quattro i dettagli salienti della nuova maglia.
“Per primo c’è il colletto a polo con inserti bianchi ed un sottocollo in principe di Galles. Un colletto che oltre ad essere comodo e molto pratico, ha un’eleganza intrinseca che rimanda ad alti sport come il tennis in cui l’eleganza è d’obbligo. Il principe di Galles è un omaggio alla nostra napoletanità, perché nelle eccellenze napoletane ci sono sarti di fama mondiale”.
“Un aspetto molto importante è la traspirabilità. Sono maglie diciamo da combattenti che aderiscono al fisico scolpito degli atleti ma con un tessuto traspirante che permette di sudare di meno. Proseguendo troviamo nel retrocollo la scritta SSC Napoli ricamata, mentre sul fondo della divisa di schiena c’è il simbolo della Società ad embossatura, ovvero a rilievo. Sulla parte laterale della maglia c’è un ologramma anticontraffazione per rendere le maglie difficili da imitare e per salvaguardare l’originalità del marchio. Infine siamo tornati all’accoppiamento pantaloncini bianchi e calzerotti biancazzurri”.
“I due sponsor sulla maglia sono Lete e Garofalo. Con Lete siamo legati da dieci anni ed hanno cominciato l’avventura con noi sin dall’inizio, un rapproto solido che dimostra la capacità reciproca di valorizzare il sodalizio. Da quest’anno è arrivato anche la Garofalo, uno sponsor che è con noi da cinque anni, una partnership nata per un motivo pratico cioè quello di poter dare l’apporto immediato di carboidrati ai calciatori. La Garofalo ci segue con un catering in casa e in trasferta e fornisce piatti di pasta nello spogliatoio immediatamente dopo la gara”.
“Lo sponsor tecnico Macron appare sotto la coccarda tricolore. Con Macron abbiamo da anni la possibilità di sviluppare idee e disegni che con altre aziende non sarebbe possibile. Voglio sottolineare che le maglie sono frutto di lavoro di mesi e sono espressione anche delle scelte del Presidente De Laurentiis, di Luigi ed Edoardo De Laurentiis oltre che del sottoscritto”.
“Noi lavoriamo con una flessibilità che ci consente di elaborare modelli diversi in tempi brevi. In Italia siamo l’unico Club che è riuscito ad abbattere lo squilibrio e colmare la sproporzione tra mercato delle maglie e gamma dei prodotti che solitamente per i Club è di 80% come introiti derivanti dalla vendita maglie e 20% per il resto della produzione marketing. Noi, invece, abbiamo ampliato talmente tanto la gamma dei nostri prodotti che il peso della maglia è certamente rilevante ma tantissimi altri nostri prodotti a marchio Napoli sono entrati nel mondo quotidiano dei tifosi”.
“Questo perché lavoriamo sull’equilibrio tra qualità, costo e valore per dare ai nostri fedeli sostenitori la possibilità di avere prodotti originali lavorati con cura. Comprare un capo non originale comporta tantissimi rischi anche per i bambini, per il materiale dannoso che viene utilizzato”.
“Voglio ringraziare il Corriere dello Sport con il quale abbiamo svolto un’operazione di countdown per svelare attraverso il giornale i dettagli della maglia giorno dopo giorno. La maglia sarà in vendita nei negozi Macron da lunedì prossimo, ma sin da oggi è disponibile come acquisto on line attraverso il nostro sito ufficiale. Il prezzo è di 80 euro”.
Dopo il successo della maglia camouflage, Formisano annuncia un'altra innovatova terza maglia. "Noi in Italia a differenza di altri Paesi come l'Inghilterra non siamo abituati ad andare in massa allo stadio con la maglia della squadra. Con la creazione della camouflage, che ha riscosso tantissimo successo, abbiamo conciliato l'aspetto sportivo con quello della moda e molti dei nostri tifosi ha vestito la terza maglia che di fatto è stata vendutissima. Adesso avremo una nuova terza maglia che avrà in sè gli stessi ingredienti di vestibilità, moda e stile".

Fonte: SSCNapoli.it


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile