sabato 19 luglio 2014

0 Il Napoli non si ferma a Koulibaly e Michu: Kramer sta valutando l'offerta degli azzurri


Rafa ordina. Rafa ottiene. Aveva chiesto un rinforzo sin dal primo giorno di ritiro, che non sia Koulibaly. E lo ha ottenuto. Meglio tardi che mai, quasi come un viaggiatore che rincorre il treno che sta per perdere, Michu arriva a Dimaro giusto in tempo per il primo allenamento. L’attaccante spagnolo è arrivato a Dimaro alle 14,35, poco tempo il resto della squadra. Per lui visite mediche in due fasi, un po’ di riposo, e le foto di rito. L’attaccante è arrivato in azzurro sulla base di un prestito a 1 milione e 250 mila euro con riscatto fissato a 7 milioni e mezzo. Guadagnerà una cifra poco inferiore ai due milioni di euro. Il tempo di firmare i contratti (che in realtà risultano già siglati da ieri) e di conoscere i compagni e l’allenatore, poi le foto e i primi saluti coi tifosi, che a Dimaro sono quasi a contatto con la squadra. l’attaccante spagnolo ha rilasciato le sue prime parole in italiano sul profilo Instagram della società azzurra: «Un saluto a tutti i tifosi, forza Napoli».
Dall’Inghilterra, poi,è arrivato il comunicato dello Swansea poche ore dopo i primi annunci: «Lo Swansea City può confermare che Michu ha firmato per il Napoli. Acquisto sulla base di un prestito a lunga durata con l’accordo di un’opzione di acquisto». Prestito, quindi. Tra un anno il Napoli deciderà se tenerlo o rispedirlo in Galles. «Benvenuto a Michu!». Questo il messaggio di Aurelio De Laurentiis attraverso il suo profilo twitter per accogliere il nuovo attaccante dei partenopei. Praticamente un annuncio il “tweet” del presidente, senza il quale nessun acquisto può dirsi davvero completato. Ma chi è questo Michu? Si può cominciare col dire che ha segnato di testa il 30% dei gol in Premier League (6 su 20), il Napoli ne ha fatti 14 su 150 (9%) nello stesso periodo. Un innesto che innalza un settore, quello dei colpitori di testa, dove il Napoli è sembrato deficitario. Eppure lui non è considerato neanche una prima punta, ma un trequartista con fisico da corazziere. Un vero e proprio jolly, insomma, che può giocare in ogni posizione dell’attacco, preferendo le vie centrali. Michu nel pomeriggio è rimasto in albergo e ieri sera ha cenato con i nuovi compagni. Oggi l'attaccante spagnolo comincerà la preparazione con il gruppo nel ritiro di Dimaro. Intanto il mercato del Napoli non si ferma: De Laurentiis aveva annunciato tre acquisti che potevano arrivare già a Dimaro. Con Koulibaly e Michu ne manca proprio un terzo. Si parla ancora di Kristoph Kramer, che il Borussia M’gladbach vorrebbe trattenere ma che ha molti estimatori. Il ragazzo è attratto dalla prospettiva di giocare in un club di prestigio dove si giochi la Champions, e vorrebbe valutare l’offerta del Napoli.

Fonte: ilRoma


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile