domenica 27 luglio 2014

0 Javi Garcia-Mario Suarez e il doppio ruolo di Quilon: potrebbe intervenire in...


La caccia al centrocampista prosegue senza sosta. Il Napoli ha adesso attivato tutti i suoi canali “diplomatici” per arrivare a Javi Garcia del Manchester City. Il nome dell’ex centrocampista del Benfica è tornato di moda perché il club inglese sta finalmente valutando la cessione dello spagnolo. Il nuovo acquisto Fernando, ex Porto e anche lui seguito dal Napoli, sta piacendo all’allenatore dei Citizens, Manuel Pellegrini. Sarebbe stato lui ad aver dato un assenso all’eventuale partenza del centrocampista, che si prepara a non essere più titolare dopo un’ultima stagione piuttosto difficile. Javi Garcia via, e il Napoli pronto, anzi, prontissimo. La parola “prestito” ha fatto sobbalzare il direttore sportivo azzurro Riccardo Bigon dalla sedia. È l capo scouting Michele Mantovani che ha avviato i contatti con il Manchester City. Al momento siamo agli inizi di quella che forse non è nemmeno una trattativa. Ovviamente i Citizens hanno parlato di cessione a titolo definitivo (valutazione 16 milioni) e il Napoli ha chiesto il prestito, con diritto di riscatto: operazione alla Michu, per intenderci.
Se ci sono margini di trattativa lo si scoprirà nei prossimi giorni, e per ora Quillon non c’entra. L’agente di Benitez non sta portando avanti i contatti, ecco perché ufficialmente dice di non sapere nulla a riguardo. In realtà il suo intervento è previsto solo in caso di accordo tra le due società. Il compito di Manuel Garcia Quillon, procuratore di Benitez è intervenire solo in caso di accordo tra le due società. Toccherà a lui convincere il giocatore a rivedere il suo ingaggio (5 milioni l’anno) e studiare una soluzione. Ma i contatti tra le due società sono soltanto a livello di sondaggio. Il Napoli ha provato a chiedere Javi Garcia un mese e mezzo fa, ricevendo una risposta negativa. Ora che si riparla di cessione c’è lo Zenit San Pietroburgo che lo sta seguendo con attenzione e potrebbe fare la clamorosa accoppiata con Sandro del Tottenham, anche lui obiettivo del Napoli. Situazione molto complicata, che potrebbe sorridere al Napoli solo se non ci sarà la concorrenza russa. Lo Zenit prenderebbe Javi Garcia pagando il cartellino e accontentandolo sull’ingaggio, mentre il Napoli su questo argomento è molto più cauto. Ecco perché si tiene sempre d’occhio l’altro obiettivo per il centrocampo Mario Suarez. Il centrocampista (anche lui spagnolo) dell’Atletico Madrid è, guardacaso, assistito anche lui da Manuel Garcia Quillon. In questo caso il manager di Benitez dovrebbe avere un ruolo più importante in una trattativa che è ugualmente difficile. Suarez ha una clausola rescissoria da 24 milioni di euro, e il club biancorosso chiede di esercitarla per intero per liberare il centrocampista spagnolo. Il Napoli ha proposto Valon Behrami come parziale contropartita tecnica, ma la risposta dell’Atletico Madrid non è stata convincente. Troppo diversa la valutazione del centrocampista, che per il Napoli vale 10 milioni di euro, mentre gli spagnoli lo valutano non più di 4 milioni di euro. Anche l’ipotesi prestito sembra essere molto improbabile. Resta viva l'ipotesi Lucas Leiva del Liverpool, che il Napoli spera di avere in prestito.

Fonte: ilRoma


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile