mercoledì 16 luglio 2014

0 Moggi: "Kramer centrocampista del futuro"



Intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss, Luciano Moggi, ha parlato di mercato: Sul mercato del Napoli, in entrata e in uscita? "Michu è un bel giocatore, ma l'attacco del Napoli è già forte, poteva farne anche a meno; Kramer è un giovane di qualità invece, è il centrocampista del futuro. Per quanto riguarda le cessioni, la bravura dei dirigenti sta nel chiudere in attivo nonostante i giocatori in esubero". Sulle dimissioni di Conte e le ripercussioni sulla stagione della Juventus? "Bisogna capire se le avversarie approfitteranno di questa situazione in casa Juventus. Prima di giudicare quello che è successo, bisogna sapere i fatti; una società di calcio non può essere considerata una società sportiva, ma un'azienda; se una società non può spendere più di tanto, non la si può costringere a farlo" Sul calcio italiano? "Sono cambiati i dirigenti, hanno abbattuto la Juventus, hanno abbattuto dirigenti che hanno dato anche una mano alla Nazionale; nella finale di Berlino, tra Francia e Italia, c'erano almeno 9 giocatori in orbita Juventus. Adesso Malagò, presidente del CONI, ha cambiato le regole, cioè non è l'indagato a dover dimostrare la propria innocenza ma la Procura dovrà dimostrare le proprie accuse; questi errori dirigenziali si pagano e non è un caso che l'Italia sia stata superata anche dal Portogallo" Sul gap tra Napoli e Juventus? "Se una squadra non prende Iturbe, vuol dire che non ha bisogno di un contropiedista. La Roma prenderà Iturbe ma così, insieme a Gervinho, avrà due contropiedisti, quindi giocherà in difesa e poi di corsa; forse alla Roma serviva più una punta vera e propria".

Fonte: RaffaeleAuriemma.com


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile