domenica 6 luglio 2014

0 Nessun accordo tra De Laurentiis e Comune, il rischio Champions a Palermo è molto serio!


Ci sarebbero altri problemi per la proroga della convenzione ormai scaduta tra il Comune e la SSC Napoli per poter usufruire dello Stadio San Paolo. La proroga, infatti, dovrebbe essere di 12 mesi e non solo di 2 per poter quindi indicare il San Paolo come stadio per campionato e Champions League. Il Napoli è seriamente preoccupato, dopo aver saldato il debito di 6 milioni di euro il club azzurro attendeva un'accelerazione per stipulare la nuova convenzione. Nessun accordo, però, tra De Magistris e De Laurentiis sulla valutazione attribuita al San Paolo dalla Coni Servizi. C'è il rischio concreto che il Napoli possa non giocare a Fuorigrotta il preliminare perchè, anche in caso di proroga, la Uefa non potrebbe riunire in tempo la commissione che rilascia le autorizzazioni sugli impianti. De Laurentiis, Chiavelli e Formisano approfondiranno il discorso già oggi, così come arriverà la UEFA che effettuerà un sopralluogo su spalti, biglietterie, spogliatoi e zona tv. Il rischio di giocare il preliminare di Champions a Palermo è più alto che mai.

Fonte: ilmattino


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile