martedì 15 luglio 2014

0 Pipita, ora puoi e deve riscattarti solo con il Napoli!


Niente da fare. Gonzalo Higuaìn e la sua Argentina non sono riusciti ad alzare la Coppa del Mondo. A vincere la finale del Maracanà è stata la Germania grazie ad un gol al 112’ di Goetze. I panzer hanno sofferto non poco per aggiudicarsi il massimo trofeo del globo. Ma devono ringraziare anche il nostro Pipita. Se Gonzalo, infatti, avesse sfruttato al massimo un regalo dei tedeschi al 20’ del primo tempo l’epilogo sarebbe potuto essere diverso. Ed invece tutto solo di fronte al gigante Neuer ha calciato incredibilmente fuori. Per il resto ha fatto veramente poco così come il suo amico Messi. Ha pianto Higuaìn per la cocente delusione. Stessa cosa hanno fatto l’ex azzurro Lavezzi e tanti altri argentini. Gonzalo aveva mostrato le lacrime anche quando con il suo Napoli era uscito dalla Champions nonostante i dodici punti. Proprio in maglia azzurra il Pipita deve trovare gli stimoli giusti per rifarsi. C’è tanto da fare alla corte di Benitez nella prossima stagione. Adesso gli spettano ventuno giorni di riposo, poi dovrà tornare da Rafa per dare seguito al progetto che ha sposato la scorsa estate.
Certo, sarebbe stato il massimo rivedere Napoli e il Napoli da campione del Mondo. Ma, purtroppo, iersera non è andata bene. Sognava di ripetere l’impresa di Maradona dell’86 che poi nell’87 vinse lo scudetto con il Napoli. Oggi il Pibe continua ad essere una icona del calcio argentino ma Higuaìn può almeno imitarlo in Italia regalando il terzo tricolore ai napoletani.

Fonte: ilRoma


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile