lunedì 7 luglio 2014

0 Ultrà ferito a Napoli, ipotesi vendetta per Ciro Esposito


Un tifoso giallorosso è stato accoltellato sabato notte a Napoli e la Digos ha aperto un'inchiesta per chiarire tutti i dettagli della vicenza. Prima dell'aggressione, secondo la testimoniaza del diretto interessato, l'uomo che l'ha ferito gli ha gridato "sporco romano". Nel dettaglio, gli investigatori vogliono capire se il fatto può essere collegato in qualche maniera a un'eventuale vendetta per la morte di Ciro Esposito.
Il 25enne tifoso della Roma, accoltellato al gluteo con prognosi di 10 giorni, è aiuto cuoco in un hotel di Napoli e ha un Daspo di tre anni, ancora in vigore, per una rissa tra tifosi giallorossi. Secondo i primi accertamenti non risulta essere un assiduo frequentatore della curva Sud dell'Olimpico, né sembra appartenere a frange estreme del tifo romanista.

Finora non sono confermati elementi a sostegno dell'ipotesi di una vendetta, ma le indagini proseguono. L'uomo è stato aggredito da una sola persona ed è un fatto piuttosto strano. Solitamente gli scontri tra opposte tifoserie avvengono tra gruppi. L'aggressore, inoltre, non ha fatto alcun riferimento a Ciro Esposito e neppure a Daniele De Santis, l'ultrà della Roma accusato di avere sparato al ragazzo di Scampia.
 
Fonte: SportMediaset.it


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile