domenica 3 agosto 2014

0 El Pampa Sosa dice ancora 'grazie' alla famiglia Marino: "Scusate se sto zitto, ma il Sorrento..."


Sosa e i Marino. Tutti. La famiglia intera, papà e figli. Un rapporto che va al di là delle generazioni e i cicli della vita. Pier Paolo Marino lo portò a Udine. E con lui rifondò il Napoli in C dopo il fallimento. «Vieni, non ti pentirai. Il San Paolo non ha categoria. Fidati...». Così fece. Ora c’è Ernesto, il figlio. E fa il dg al Sorrento in serie D. Serviva un allenatore giovane e motivato. E preparato. E allora ecco il Pampa, fresco di patentino. Papà Pier Paolo l’occhio lungo e la sapienza dell’esperienza: osserverà da lontano. Ernesto dietro la scrivania. Pampa in panchina. Una settimana fa la stretta di mano, ieri le firme e l’ufficialità. Domani conferenza stampa. Quelle che per ora sono solo private. «Scusate se sto zitto, ho dato però appuntamento a tutti e voglio essere rispettoso. Sono felice, era quello che volevo. Sapere che la famiglia Marino è con me e mi appoggia mi dà carica e forza». Il futuro partendo dalle certezze del passato. Da opinionista Sky ad allenatore. Prima però ancora un po’ di vacanza.
E i sogni portati sotto l’ombrellone. Reja il riferimento. Una squadra coi piedi buoni, intensa e fisica la sua idea. Un Sorrento da categoria. Che giochi però al calcio: diverta e piaccia.

Fonte: Corriere dello Sport


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile