lunedì 4 agosto 2014

0 MANCHESTER DISPOSTO A PAGARE META' INGAGGIO - Per Fellaini la svolta è ad un passo!


Napoli-Fellaini si può fare. Gli azzurri e il Manchester United sono sempre più vicini e l'affare tra i due club si avvicina sempre di più alla conclusione positiva. Si dovrà attendere il rientro dei Red Devils dagli Stati Uniti (dovranno giocare la finale dell'International Guinness Cup contro il Liverpool) ma le due società si sono avvicinate e si può chiudere. Questa potrà essere assolutamente la settimana di Fellaini, 27 anni, centrocampista belga dal sicuro rendimento. Il nodo della questione è sempre lo stesso: Fellaini è costato al Manchester 33 milioni e il club inglese non vuole perdere il suo giocatore senza rientrare in qualche modo da quella spesa. Ecco perché si sta pensando ad un prestito (oneroso) che preveda poi il riscatto tra un anno. Da questo punto di vista è chiaro che gli azzurri non vogliono spendere ora ma rimandare il pagamento alla prossima stagione. Ecco perché la qualificazione in Champions rappresenta il passepartout per un "colpo" milionario. Intanto però c'è da risolvere il problema di Fellaini: prestito e poi pagamento equamente diviso di quell’ingaggio sontuoso (quattro milioni e passa all’anno). Questa l’unica scelta possibile per lo United per non ritrovarsi in casa un calciatore scontento (per gli inglesi), dovendo anche riconoscergli l’intero stipendio. Questa, soprattutto, la vantaggiosa opzione per irrobustire il centrocampo del Napoli rimanendo ben dentro il proprio budget. Fellaini, d'altronde, ha apprezzato l’interessamento del Napoli e infatti ha deciso d’incontrarne il ds Bigon a Bruxelles. Se però l'affare dovesse sfumare rimanere sempre la valida alternativa Lucas Leiva, 27 anni, che già in passato ha lavorato con Benitez. Pure il Liverpool è in America e pure in questo caso sarà necessario tergiversare ancora un po’, riflettendo sul contratto del brasiliano e sulla volontà dei Reds.


Fonte: Corriere dello Sport


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile