lunedì 4 agosto 2014

0 Più Camacho che Diarra per Benitez! Lo spagnolo preferito per due motivi...


L’altra faccia del centrocampo si nasconde dietro un interrogativo grosso così, perché dal data-base vanno scomparendo, uno a uno, i possibili indiziati a quel ruolo e a quella maglia, e oltre a Fellaini e a Lucas Leiva resta poco. Però manca circa un mese, il mondo è vario e la scena può mutare: Lassana Diarra (29) rappresenta un’opzione (anche se lontana), il tentativo assai estremo a cui ricorrere nel caso in cui svaniscano gli obiettivi principali. La controindicazione è suggerita dall’ingaggio, che rotola verso i sei milioni di euro annui: altro che sostegno altrui, nel caso in cui la Lokomotiv Mosca si decidesse, qui servirebbe una vera e propria trasfusione di danaro. Non è solo per questo che Ignacio Camacho (24) si lascia preferire: ha un’età assai più accettabile, ha comunque un suo proflio sviluppato (innanzitutto) all’Atletico Madrid, ha il gradimento di Benitez che lo conosce bene, ha la possibilità di entrare in punta di piedi e dunque di non alterare gli equilibri preesistenti. Insomma, ha un suo appeal.
La ricerca del centrocampista è diventata impresa titanica, chi l’avrebbe detto?, e però la scrematura è in fase avanzata: hanno provveduto, in vario modo, un po’ Gonalons e un po’ Kramer; e sul resto hanno inciso le valutazioni di natura tecnica o quella di carattere squisitamente economico.

Fonte: Corriere dello Sport


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile