domenica 3 agosto 2014

0 Renzi: "Se parlassi Juventus, Roma e Napoli rischierebbero la Champions"


Matteo Renzi si astiene. Il premier non vota per Tavecchio, nè per Albertini nella corsa alla presidenza della Federcalcio italiana. Non vota perchè - parole sue - non può votare. "Se io dicessi una parola su Tavecchio come presidente del Consiglio - spiega il premier alla direzione nazionale del Pd - l'Italia sarebbe squalificata dalle competizioni europee. C'è un regolamento della Fifa che impedisce alla politica di intervenire sul calcio". Renzi entra nel dettaglio non risparmiando battute: "Se intervenissi, potrei far squalificare dalla Champions Juventus, Roma e Napoli... anche se capisco che al milanista Orfini (che aveva criticato pubblicamente Tavecchio, n.d.r.) potrebbe fare piacere". Il riferimento di Renzi alle normative rimanda a un precedente piuttosto recente: il 9 luglio la Fifa ha squalificato la Nigeria per le ingerenze governative sulla Federcalcio del paese africano. Così tutte le squadre nazionali e di club, maschili e femminili, di calcio e di calcio a 5, non potranno partecipare ad alcuna competizione internazionale gestita dalla Fifa. Stessa cosa vale per le competizioni Uefa, Champions compresa ovviamente.

Fonte: Gazzetta dello Sport


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile