domenica 14 settembre 2014

5 Auriemma: “Vi svelo il motivo della visita di De Laurentiis a Castelvolturno"


Come riporta Raffaele Auriemma su Tuttosport, l’immagine è andata in scena ieri, per quasi un’ora a chiacchierare amabilmente sulla condizione dei calciatori e sugli umori anti-Chievo, secondo match di campionato dopo la soffertissima vittoria sul Genoa a Marassi. No, non è stata casuale questa seconda visita del patron nell’arco di soli cinque giorni, la prima da solo per incoraggiare la squadra e poi ieri per mostrare agli stessi calciatori che il feeling con il tecnico non è affatto svanito.

Una mossa strategica per evitare il rischio di pericolosi scollamenti in un momento particolare per l’esito di un campionato ancora tutto da giocare: dopo l’eliminazione dalla Champions nella nottataccia di Bilbao, niente più alibi da consegnare alla squadra. Anche per questa ragione De Laurentiis e Benitez sono usciti dal terreno di gioco quasi a braccetto, con il ds Bigon al loro fianco per spostarsi nella sala ristorante del centro tecnico.

Un’altra ora trascorsa a tavola, tra un’insalatina, una fettina di carne ed una tagliata di frutta, discutendo delle cose da fare nell’arco dei prossimi mesi, fino a giugno, quando si esaurirà il contratto traBenitez ed il Napoli. Nessun accenno al nuovo accordo, nessuno tra il presidente e l’allenatore ha profferito parola sull’argomento, probabilmente perché adesso per una delle due parti è ancora troppo presto.

Fonte: ultimecalcionapoli


5 commenti:

Feeds Comments
Anonimo ha detto...

Azz, è ancora troppo presto per parlare di rinnovo! Meglio parlarne durante il mercato di giugno 2015! MA VAFFANCULO VAI...

raffaele da Cremona ha detto...

il giocattolo Napoli si è rotto e noi tifosi ci siamo rotti il cazzo! di ascoltare baggianate dai giornalisti e dalla dirigenza!

Corrado ha detto...

De Laurentis ci hai veramente rotto il cazzo.
Non ti permettere mai più di dire che quello che abbiamo è anche troppo perché ci hai comprato per un sacchetto di noci e ci hai riportato in serie A. Meritiamo di più e su questo non si discute. Visto che da quando sei presidente hai fatto una bella cosa di soldi, perché non vendi e te ne torni a casa tua?

Anonimo ha detto...

DISERTATE LO STADIO POI VEDRETE COME GLI BRUCIA.

Anonimo ha detto...

Uhà, Raffaele da Cremona ti stai convincendo ... ti ci sono voluti gli anni, ma come vedi avevo ragione io!!! Purtroppo è una costante che, a meno di un vero sconvolgimento, si ripete sempre: il Napoli essendo un Pozzo di San Patrizio, in una città di Fessi, sarà sempre presa in mano da gente senza arte nè parte che costruiscono le proprie fortune con i soldi dei Fessi!!! E' sempre stato così, tranne Lauro e Naldi!!!

Versione mobile