giovedì 18 settembre 2014

1 Benitez: "Non possiamo sempre vincere 5-0"


Le critiche al suo Napoli non hanno scalfito l'ottimismo di Rafa Benitez: "La squadra sta bene, ma dobbiamo imparare a gestire meglio certe situazioni in partita. Critiche? Non possiamo vincere sempre 5-0". Al San Paolo arriva lo Sparta Praga per l'Europa League: "E' un avversario ostico che sa come metterci in difficoltà, ma faremo di tutto per vincere. L'obiettivo primario è passare il girone". Ci sarà del turnover: "E' fondamentale per vincere".

LE PAROLE DI BENITEZ IN CONFERENZA

Cos'ha creato tutta questa aspettativa intorno al suo Napoli?
Mi è successo lo stesso a Valencia e Liverpool. Quando un gruppo fa bene tutti si aspettano che sarà sempre così. Andando avanti il livello si alza, anche degli avversari. Stiamo crescendo, ma questo non vuol dire che dobbiamo vincere ogni partita.
Mertens è l'uomo più produttivo, quando c'è lui la squadra è diversa: è così?
La statistica dipende molto dal momento. E' una cosa diversa giocare l'inizio di una partita e la parte finale.
Higuain, Albiol e Callejon non sembrano gli stessi: come mai?
L'inizio di campionato dopo il Mondiale è sempre difficile per tutti. Noi dobbiamo ricordare che Higuain ha giocato contro l'Athletic dopo soli 14 giorni di allenamento. Le sconfitte abbassano il morale, dobbiamo gestire meglio il tutto. L'anno scorso ho avuto più tempo per lavorare con il gruppo, quest'anno dobbiamo recuperare.
Cosa si aspetta dallo Sparta Praga?
Sono un'ottima squadra e dal punto di vista tattico potrebbero metterci in difficoltà. Dovremo stare attenti in ogni fase della partita
E' una squadra più adatta al campionato o all'Europa League?
Non dobbiamo pensare alla vittoria finale, manca troppo tempo. Ora dobbiamo pensare a superare il girone e vincere la prima partita contro un avversario tosto. Vincere aiuta a vincere.
Come stanno Higuain, Jorginho e Callejon?
Higuain è un po' così così, ha male a un piede, può giocare e decideremo domani. Anche Jorginho è affaticato ma non sta male, nessun problema per Callejon. Sono tutti disponibili ma un po' di turnover lo farò di sicuro. Domani deciderò
Cos'ha chiesto alla squadra?
Dobbiamo lavorare sulla testa per gestire queste situazioni, mi è capitato già a Valencia e Liverpool
Lei si sente sotto processo e lo ritiene giusto?
Nel calcio contano solo i risultati, ma bisognerebbe analizzarli bene. Ho letto con grande sorpresa che è la partenza più brutta degli ultimi 4 anni dopo una sola sconfitta in campionato. Serve tranquillità, tutti insieme, per andare avanti. I tifosi l'altro giorno l'hanno capito perché hanno aiutato la squadra durante la partita. Siamo all'inizio e affronteremo una delle squadre più forti della Repubblica Ceca.
Ci sarà turnover contro lo Sparta Praga?
La rosa ha un livello simile quindi fare turnover è un obbligo. La mia esperienza mi ha sempre insegnato questo. Non so ancora quanti giocatori cambierò
Come sta la squadra?
Molto bene e anche i test dicono così. L'anno scorso abbiamo vinto la Coppa Italia a fine stagione, significa che di benzina ce n'era ancora. Siamo all'inizio, ma la squadra sta bene
Qual è il vostro obiettivo in Europa League?
Per noi, da dentro, è passare il girone e per farlo bisogna partire bene dalla prima partita. Una volta passato il girone potremo alzare l'asticella
Cosa manca per avere quella cattiveria in più?
Se guardiamo i numeri della partita il Napoli ha fatto più tiri e passaggi di tutti nella giornata, ma abbiamo subito un gol e una traversa. Significa che dobbiamo chiudere le partite prima e controllare la frenesia nel finale. Abbiamo una pressione che sembra che dobbiamo vincere 5-0 ogni partita.
Cosa ha visto nei suoi giocatori dopo la sconfitta col Chievo?
Abbiamo fatto le cose di sempre analizzando i video della partita per continuare a lavorare in campo con l'idea di fare bene 

E QUELLE DI RAFAEL

La Champions?
Bisogna dimenticarla e pensare al presente. Vogliamo fare bene in Europa League che è una grande competizione
In cosa dovete migliorare?
L'anno scorso mi sono trovato benissimo e siamo più o meno gli stessi. Il nostro spogliatoio è ottimo e voi che siete fuori non potete saperlo. Io devo migliorare in tutto, tutti devono migliorare. Posso fare meglio sulla posizione, sui cross e sui rilanci
Quanto è stato importante per lei Reina?
Ho avuto l'occasione di imparare tanto da lui. Sono giovane, ho 24 anni ma ho giocato tanto in Brasile vincendo 7 titoli. Sono sereno e ho la fiducia di tutto lo staff
Com'è il vostro morale?
E' altissimo perché giochiamo in una grande società. Abbiamo tutto per restare motivati.
Si aspettava queste difficoltà iniziali e cosa significa per voi l'Europa League?
Sì, sapevamo che sarebbe stato difficile l'inizio anche perché molti nazionali sono tornati tardi. Abbiamo tutto però per fare un'ottima stagione. L'Europa League è importante per noi e per la società, vogliamo fare un gran cammino

Fonte: SportMediaset.it


1 commenti:

Feeds Comments
Anonimo ha detto...

Rafè, ma quando mai hai vinto una partita 5-0? Nun dicere strunzat! Non c'è una partita dove tu non abbia acchiappato almeno 2 gol!

Versione mobile