lunedì 1 settembre 2014

2 De Laurentiis e Bigon sono rimasti a guardare. Il rifiuto di Gonalos...


Il rifiuto di Gonalons del Lione è stato alla base dell’accumulo di ritardo sulle mosse di mercato con l’acquisto di de Guzman arrivato fuori tempo massimo. Ma De Laurentiis e il direttore sportivo Bigon sono rimasti a guardare a lungo e certo Gonalons non era l’unico centrocampista disponibile. Il Napoli si è presentato al preliminare addirittura indebolito rispetto alla passata stagione. Il presidente ritiene che la squadra possa essere «più forte» in campionato, e quindi lottare per lo scudetto, m acome? Con il solo acquisto di Lopez, non un centrocampista di primo livello? Sfuma invece in maniera definitiva la possibilità di arrivare a un big. È stato un errore, pagato a carissimo prezzo, rinunciare a un mercato di qualità per far quadrare i conti.

Fonte: ilMattino


2 commenti:

Feeds Comments
Anonimo ha detto...

Quadrare i conti? Perchè? Se avesse acquistao un giocatore di livello avrebbe subito una perdita? Con 50 mln. liquidi da investire? Errore ... ma quale errore!!! Studiata e cercata soluzione per tenersi stretti quei 50 mln.!!! La gente dice "Ma questo fa l'imprenditore", volendo giustificare tali manovre. Ma quale imprenditore? L'Imprenditore investe nei fattori produttivi della propria azienda l'esubero di liquidità, non li parcheggia a guardarseli!!! L'imprenditore acquista un fattore produttivo (leggi un giocatore) perchè serve a migliorare la produzione, a rendere l'Azienda più competitiva. Costui acquista un giocatore solo se può distrarre utili del Napoli e mettersi la differenza in tasca (leggi Vargas, e come Lui tanti altri)! E poi si compra l'elicottero per spostarsi quando prima doveva farsi dare un passaggio con lo scooter di uno sconosciuto!!!

Anonimo ha detto...

Anonimo 11:06, ma questo è lui: un emerito buffone, caciarone, coglione, BUGIARDO, che abbindola il classico tifosotto senza cervello. Ancora devono arrivarci che il Napoli non è altro che una consociata del suo fottuto gruppo, il che vuol dire, come per tutte le sue aziende, che frutti quattrini. E qualche povero cazzone, al momento che ormai è chiaro come il sole che a 'sta merda interessa tenere il Napoli fino a che gli permetta di condurre la bbbbbbbbbbbbbbbbbbbella vita (e che abbia coppe o meno in bacheca non gliene fotte un cazzo, e inoltre stiamo ancora col campetto di Castel Volturno sotto affitto), ancora lo difende.

Versione mobile