martedì 9 settembre 2014

5 De Laurentiis, il discorso: “Calma Napoli, con Benitez tutto ok. Il club è solido e avrete riconoscimenti se…"


Aurelio De Laurentiis era in città per un paio di appuntamenti ed è andato a Castelvolturno per dare la carica di persona alla squadra. L’imprevisto blitz del presidente non è stato suggerito dall’assenza a Castel Volturno di Rafa Benitez, perché non ci sono frizioni tra il club e il tecnico spagnolo, la cui licenza familiare a Liverpool è stata concordata dalle parti e non dovrebbe lasciare quindi alcun tipo di strascico.

L’assenza di Benitez non è di per sé un problema grave, Rafa è in contatto stretto con il suo staff e si fida anche dei giocatori, che ha già cercato in passato responsabilizzare. Soltanto una vittoria contro il Chievo, però, permetterà al Napoli di lasciarsi alle spalle senza danni l’assenza del suo tecnico: destinata invece ad alimentare nuove polemiche se arriverà un passo falso.

De Laurentiis ha avvertito l’esigenza di far visita alla squadra, non per controllarne la serietà in campo. Il presidente non ha infatti nemmeno seguito la seduta d’allenamento pomeridiana.

Ma ha parlato chiaro e ha promesso la sua riconoscenza ai giocatori se i risultati in campionato saranno quelli che si aspetta la società, rassicurandoli inoltre sulla solidità economica del club azzurro. Il Napoli si sente solo contro tutti e non ha scelta:deve fare il pieno nelle prossime due sfide al San Paolo con Chievo e Sparta Praga per riconquistare sul campo i tifosi delusi. Saranno 180’ di fuoco, già cruciali per il futuro. Fuorigrotta reclama risposte.

Fonte Repubblica


5 commenti:

Feeds Comments
Anonimo ha detto...

Beh, io davvero non capisco chi cazzo permette la pubblicazione di articoletti così imbecilli. Tralasciando la prima parte che dice in sostanza che il Napoli è pressocchè nella merda (e non ci voleva un articolo per saperlo), cosa c'è scritto praticamente? Che il caciarone arraffasoldi ha promesso a quei quattro scafessi che ci ritroviamo a difesa e a centrocampo, soldi in cambio di dedizione e vittorie, e li ha rassicurati che i conti del Napoli sono in ordine! Uno degli articoletti più imbecilli che abbia mai letto, davvero notevole, eh?! Non è con i soldi che quella merda di centrocampo e difesa che ci ritroviamo (E CHE LUI HA VOLUTO) diventi all' improvviso migliore di quello del Barcellona! Patetico...e buffone, come sempre! Vive davvero in un mondo tutto suo...

Anonimo ha detto...

L' assenza di Benitez, scappato a Liverpool in questi giorni, per me rappresenta l' epilogo del rapporto con questo buffone. Non ne vuole più sapere nulla. Un allenatore che ha beccato quella imbarazzante sconfitta contro il Bilbao, come minimo, caccerebbe il fuoco dalla bocca per caricare psicologicamente la squadra come si deve in campionato, specialmente quando si tratta di lottare contro le piccole squadre, con le quali il Napoli ha avuto sempre difficoltà, e non se ne va lontano dai problemi. Per me è finita qui. Se poi il Napoli perderà o pareggerà con il Chievo, dubito che il simpatico Rafè resterà ancora, e Pecchia avrà l' ingrato, ingratissimo compito di traghettare il Napoli (o quel che ne rimane) fino a maggio.

Anonimo ha detto...

ragazzi che DElaurentiis e un pappone , questo l ho scrivo da cinque anni con la tattica di vendere i migliori della squadra , Quello che non mi va giu e anche l allenatore con quel modulo a due centrocampisti e ridicolo ,quindi siamo sicuri di dare tutta la colpa al pappone ? anchi , se mi comprate 11 top play posso vincere, guardate cosa sta cambiando Conte nella nazionale, qui con tutti i soldi che spende il pappone Rafa vince poco

Anonimo ha detto...

Anonimo 23:18, d'accordo con te, il pappone è quello che è, ma Benitez con la sua cocciutaggine tattica (anche per me un centrocampo a due è ridicolo, almeno in Italia, e l' anno scorso l'Udinese, il Bologna retrocesso, Sassuolo e Chievo ce l'hanno dimostrato schierando 5 centrocampisti, per non parlare della Juve) e la sua ottusità nel costringere i giocatori che ha in ruoli non adatti a loro, manco scherza. Sono anch' io dell' idea che con questo organico, per quanto non all' altezza di Roma e Juve, potrebbe fare meglio, almeno nel gestire anche l' 1-0. Col Napoli di Benitez è praticamente impossibile.

Anonimo ha detto...

Criticare Benitez, uno che da più di 30 anni mangia pane a pallone a tavola e che ha dimostrato e dimostra tutt'oggi di avere una visione manageriale del calcio, è sintomatico della supponenza e totale mancanza di umiltà nella critica che dimostrano certi Tifosi!
E' cocciuto? No, applica le sue teorie di calcio forti delle grandi esperienze del passato! Anche Mazzarri, che non è paragonabile con Benitez pur essendo un buon allenatore, cosa ha fatto quando nei momenti clou è stato lasciato solo? Conte secondo Voi, se avesse allenato il Napoli gestito dal Peconaro sarebbe stato capace di vincere, non dico tre, ma uno scudetto? Giocatori fuori ruolo, ma dove li vedete? Certo, Maggio non è un terzino destro puro, ma questo c'è! Il centrocampo a due in Italia non funziona? Perchè ci sono squadre che giocano col il centrocampo a 5? Ma che state vedendo la playstation? Secondo voi giocando con un centrocampo a 5 c'è maggiore copertura? Ma che c...avolo dite? La squadra si costruisce a seconda delle caratteristiche dei giocatori, da che mondo è mondo non con i moduli!!! Altrimenti, che bisogno c'era di vendere quei quattro scafessi che avevamo e prendere i Callejon, i Mertens, gli Higuayn, etc. ...!!! In 10 anni di gestione Peconara di questo essere immondo, ditemi quale allenatore è stato messo in condizione di poter attuare il proprio gioco!!! Fino a 4 anni fa c'era in squadra gente come Savini, Aronica, Russotto, Dumitru, Sosa, Datolo, ma ve lo ricordate? diventò un Genio, ma si può? Sulla fascia sinistra, prima di Ghoulam, tranne la breve parentesi di Dossena, in 10 anni chi c'è stato? Rullo, ve lo siete dimenticato? Io non l'ho mai visto giocare, e quando fu acquistato il Peconaro disse:"Rullo? E' stato un regalo per i Tifosi!!! Ma si può? E criticate Benitez ...

Versione mobile