sabato 6 settembre 2014

0 Ecco le due 'certezze' degli inquirenti a quattro mesi degli incidenti di Roma


Sono passati già 4 mesi dagli incidenti di Roma nel pre partita della finale di coppa Italia Napoli-Fiorentina, incidenti che hanno portato alla morte del tifoso napoletano Ciro Esposito. Ad oggi, come riportato da Il Mattino, gli inquirenti hanno almeno due certezze riguardo questa situazione: la prima è che fu un agguato, pianificato e attuato con attenzione da parte di un gruppo, questa è la seconda, composto da almeno 4 persone, condotto da Daniele De Santis, colui che è accusato di aver sparato a Ciro Esposito. Altri due elementi, sono da considerare: la scarsa tempestività dei soccorsi nel raggiungere il luogo dell’incidente e prestare aiuto a Ciro, e il fallito piano di sicurezza che ha mostrato diverse falle emerse da questa situazione.

Fonte: ilMattino


0 commenti:

Feeds Comments

Versione mobile